Grande successo per la 17^ Fleet Manager Academy

Oltre 500 i professionisti della mobilità aziendale presenti. Particolare interesse per la tavola rotonda sulla crisi dei microchip e l’impatto sul mondo delle flotte

È stata un grande successo la diciassettesima edizione di Fleet Manager Academy, che si è svolta mercoledì 3 novembre a Bologna e che è stata organizzata da Econometrica e dal Centro Studi Promotor con il patrocinio di AIAGA (Associazione Italiana Acquirenti e Gestori di Auto aziendali) e di ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici).

OLTRE 500 PARTECIPANTI

Nel padiglione 31 del quartiere fieristico bolognese, la sessione autunnale di Fleet Manager Academy ha ospitato più di 500 professionisti del settore della mobilità aziendale, tra i quali 337 tra fleet manager e broker.

L’INTERESSE PER LA TAVOLA ROTONDA

I seminari che i partecipanti hanno potuto frequentare nel corso della giornata hanno toccato temi di grande attualità per il mondo della mobilità aziendale. Particolare interesse ha suscitato la tavola rotonda sulla crisi dei microchip e sul suo impatto sul mondo delle flotte.

A questa tavola rotonda erano presenti i rappresentanti delle più importanti associazioni italiane attive nel settore della mobilità (tra i quali Michele Crisci per Unrae, Pietro Teofilatto per Aniasa, Robert Satiri per Aiaga, Iacopo Chelazzi per Amina e Pietro Maresca per Federauto), che si sono confrontati sulla situazione attuale del mercato automobilistico e sulle sue prospettive future.

I FOCUS SU ULTIMO MIGLIO E AUTO CONNESSE

Molto positivo anche il bilancio degli altri seminari che si sono svolti nel corso della giornata, sia in termini di partecipazione del pubblico sia in termini di interesse per gli argomenti toccati. Ad aprire la giornata è stato un seminario sulla nuova normativa che ha ampliato la platea di aziende che si devono dotare di un mobility manager per la gestione degli spostamenti casa-lavoro.

In seguito si è parlato della crescita delle consegne dell’ultimo miglio e delle sue implicazioni per i veicoli commerciali leggeri elettrici e poi di auto connesse e gestione più efficiente della flotta.

Nel corso del pomeriggio, infine, vi è stato un focus sulla mobilità elettrica, con due seminari in cui si è parlato dei costi reali delle auto elettriche, di come calcolare il TCO e i risparmi possibili e di cosa serve per la diffusione della mobilità elettrica nel nostro Paese.

La prossima sessione di Fleet Manager Academy è in programma nella primavera del 2022 al Palazzo del Ghiaccio di Milano.