Grande successo per Fleet Manager Academy

Grande successo per l’edizione primaverile 2018 di Fleet Manager Academy, che si è svolta mercoledì 14 marzo a Milano presso la suggestiva cornice di Palazzo del Ghiaccio.

Centinaia di fleet manager si sono ritrovati per partecipare al programma di seminari di formazione professionale e per visitare le sezioni espositive dedicate alle case automobilistiche e alle società produttrici e fornitrici di beni e servizi per le flotte.

 

Il colpo d’occhio sul Palazzo del Ghiaccio 

 

Particolare interesse ha suscitato il seminario di apertura, dal titolo “Mobilità elettrica: da sogno a realtà”, in cui si è discusso dello stato dell’arte della mobilità elettrica in Italia e del suo contributo allo sviluppo della mobilità aziendale. In particolare, nel corso del seminario sono stati presentati i risultati di una rilevazione condotta da Econometrica e LeasePlan sulla mobilità elettrica nelle flotte, da cui è emerso che solo il 9,3% dei fleet manager ha in flotta un veicolo elettrico. Ma la metà di chi non ha scelto questo tipo di mobilità verde lo farebbe se aumentassero i punti di ricarica e l’autonomia fosse maggiore.

 

Un momento tratto dal seminario di apertura “Mobilità elettrica: da sogno a realtà”. Da sinistra verso destra: Giovanni Barile (Fleet Manager del Gruppo Ferrero), Fabio Bocchiola (Country Manager Italia di Repower), Luca Benecchi (Responsabile “Impresa & Territori” del Sole24Ore), Amilcare Rotondi (Direttore Commerciale & Marketing di LeasePlan Italia), Fabio Cianca (Rental Sales Manager di Renault Italia)

 

A seguire, il seminario “Corporate carsharing e carpooling, piattaforme di gestione e nuove soluzioni di mobilità digitale e condivisa” ha fatto il punto sulla mobilità del futuro, mettendo in evidenza come oggi i fleet manager siano in grado di muoversi nella direzione di una mobilità sempre più innovativa ed efficiente grazie a soluzioni tecnologiche che hanno l’obiettivo di rendere “smart” la gestione di un parco veicoli.

 

Sala piena per il seminario “Piattaforme di gestione, corporate car sharing e car pooling: esperienze e soluzioni di mobilità digitale e condivisa”.

 

Il programma dei seminari è poi proseguito con la presentazione del progetto “MyGreenSolution: dalla strada al bosco” promosso da My Fleet Solutions (progetto che si propone di realizzare specifiche attività, nel campo della valutazione, gestione e riduzione delle emissioni di CO2 e gas serra, collegate agli eventi del settore automotive) e con il corso “Dalla Car Policy alla Mobility Policy aziendale” a cura di Giovanni Tortorici (che ha fatto il punto sulle più recenti tendenze in materia di gestione della flotta e in particolare sull’integrazione sempre più stretta tra Total Cost of Ownership, vale a dire il costo di gestione di un veicolo, e Total Cost of Mobility, che tiene conto dell’impatto complessivo dell’intera mobilità aziendale).

 

La tavola rotonda sullo “Stato dell’arte della certificazione professionale del fleet manager”. Da sinistra verso destra: Ermanno Molinari (Direttore Marketing di Econometrica e Segretario Generale di A.I.A.G.A.), Robert Satiri (Presidente della Giunta per la formazione permanente di A.I.A.G.A.), Giovanni Tortorici (Presidente di A.I.A.G.A.) e Laura Echino (Consigliere di A.I.A.G.A.)

 

Dopo una breve pausa pranzo, il programma dei lavori di Fleet Manager Academy è proseguito con il seminario “Car list e scelte di mobilità sicura e sostenibile”, dove sono stati forniti ai fleet manager in platea alcuni suggerimenti utili in materia di gestione della flotta dal punto di vista della sicurezza e della sostenibilità ambientale. La giornata si è conclusa con il seminario “Novità fiscali per la gestione delle flotte nel 2018” e con la tavola rotonda “Stato dell’arte della certificazione professionale del fleet manager”.

Nei prossimi giorni saranno disponibili anche gli atti dei seminari e le presentazioni dei relatori.