Gps e IVA – Gli esperti rispondono

di Davide De Giorgi e Carla Brighenti

QUESITO: Buonasera, abbiamo dotato tutta la flotta aziendale di sistema Gps al fine di monitorare il patrimonio aziendale e ottimizzare la gestione della mobilità interna. Considerato che abbiamo la possibilità di mappare tutte le tratte percorse dalle auto aziendali, è possibile detrarre l’Iva al 100%? 

Caro lettore, la detrazione limitata al 40% del tributo Iva pagato in relazione all’acquisto e alla gestione dell’auto aziendale è una regola che, seppur non condivisibile e penalizzante per gli operatori economici interni, si presenta quale regola inderogabile. Alla base di tale limitazione vi è la presunzione assoluta posta dal Legislatore che considera l’utilizzo dell’auto aziendale comunque “promiscuo” e composto per il 40% da un utilizzo aziendale, e per il restante 60% da un utilizzo privato. La presunzione di promiscuità legale posta dal Legislatore, essendo una presunzione assoluta, non può essere mai superata dal contribuente, neppure fornendo la prova contraria.In tal caso quindi, anche se le moderne tecnologie consentono di mappare puntualmente il percorso effettuato dalle auto aziendali, tali dati non possono essere usati per dimostrare l’utilizzo esclusivamente aziendale dell’auto e di conseguenza non è possibile effettuare la detrazione al 100% del tributo Iva. Si ricorda che con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale UE della Decisione n. 2016/1982 del Consiglio UE la detrazione dell’Iva auto limitata al 40% è stata prorogata fino al 31 dicembre 2019.