Gli italiani preferiscono l’auto ma è in crescita la scelta del car sharing

Gli italiani si confermano un popolo amante dell’automobile. Secondo l’ultimo rapporto Isfort, infatti, sono 38 milioni le autovetture che circolano nel nostro Paese, pari a un aumento che solo nell’ultimo triennio si è assestato sui 2,4 punti percentuali. Nel dettaglio, più del 60% degli italiani possiede un’auto e ben il 65,3% degli spostamenti avviene con questo mezzo di trasporto, una percentuale che – in termini di passeggeri/chilometri (cioè numero di passeggeri per chilometri percorsi) – sale al 71,4%. Il 2016 però è stato un anno positivo anche per la mobilità sostenibile, passata dal 27,6% al 31,1% del 2015, e risulta significativo anche lo sviluppo della mobilità condivisa, soprattutto del car sharing, che a fine 2015 contava 5.400 veicoli, 700.000 iscritti, 6 milioni e mezzo di noleggi all’anno e 50 milioni di chilometri percorsi ogni anno (in gran parte nelle città di Milano, Roma, Torino, Firenze).
Quanto al trasporto pubblico urbano, rimane molto squilibrato. Se nelle grandi città il tpl raggiunge il 30,1%, nei comuni tra i 10.000 e i 50.000 abitanti le percentuali risultano inferiori, o pari, al 5%.