Giro d’Italia in elettrico: ecco come è andata la prima tappa del viaggio

È partito ieri da Roma il 1° Giro d’Italia in elettrico, l’iniziativa promossa da Auto Aziendali magazine, in collaborazione con LeasePlan, Repower e Volkswagen, che prevede un viaggio a tappe lungo le direttrici Roma-Milano e Torino-Venezia a bordo di due Volkswagen e-Golf (ne abbiamo parlato in questa news dedicata).

Gli equipaggi delle due auto, composti dai due giornalisti Mauro Tedeschini e Valentina Lo Surdo, da una fleet manager e da un social media reporter, sono partiti ieri mattina da Roma dall’Hotel Artis (struttura alberghiera dotata di colonnine per la ricarica delle auto elettriche a disposizione dei clienti). Poco prima della partenza, Tedeschini ha presentato le caratteristiche della Volkswagen e-Golf ai tre membri del team in viaggio, mettendo in evidenza i punti di forza delle auto e del propulsore elettrico, andando subito a sfatare uno dei primi preconcetti sulla mobilità elettrica, e cioè che i modelli EV sono poco performanti.

Lasciata Roma, i protagonisti di questo viaggio sono partiti alla volta della Toscana, giungendo per ora di pranzo a Montalcino presso la rinomata Tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona. Qui il team ha avuto modo di degustare il vino tipico del luogo, il Brunello di Montalcino, e le eccellenze gastronomiche locali. Nel frattempo, le auto sono state ricaricate presso le colonnine di cui la Tenuta è dotata.

Presso la location, il fleet manager Robert Satiri (responsabile dei servizi generali di Colacem) ha raggiunto il gruppo per pranzare con il team e per raccontare la sua esperienza sul tema della mobilità sostenibile, vista dalla prospettiva di chi deve gestire una grande flotta aziendale. Si è parlato molto del passaggio alla mobilità sostenibile da parte delle aziende, in particolare di quali sono oggi le best practice messe in atto in questo campo.

Terminato il pranzo, il team a bordo delle due Volkswagen e-Golf è ripartito nel pomeriggio ed ha raggiunto Firenze, dove ha compiuto un giro nel centro della città attraverso le ZTL (essendo queste zone accessibili ai veicoli elettrici). Il team ha infine raggiunto il Grand Hotel Mediterraneo, che sorge sulle rive del fiume Arno, a 1 km dalla centralissima Piazza Santa Croce.

Domani il nostro racconto sul Giro d’Italia in elettrico proseguirà con la descrizione della seconda tappa del viaggio. Intanto potete seguire la diretta social sui nostri canali:

– Facebook: http://bit.ly/aam-FB

– Linkedin: http://bit.ly/aam-IN

– Twitter: http://bit.ly/aam-TW