Geotab rafforza il proprio impegno nel mercato europeo della mobilità con l’apertura di una nuova sede a Roma

Dopo un’importante crescita organica registrata negli ultimi anni sul mercato europeo, la piattaforma di Geotab per le flotte connesse sbarca ora anche in Italia.

Geotab, società specializzata in ambito IoT e veicoli connessi, ha annunciato la sua espansione in Italia con l’apertura di una nuova sede a Roma. Con l’arrivo nella capitale italiana, la presenza internazionale di Geotab dimostra così di crescere contestualmente a quella della sede centrale dell’azienda in Canada e dei suoi uffici in Nord America, Messico, Australia, Spagna, Germania e Regno Unito, consolidando il proprio posizionamento tra le aziende IoT a più rapida crescita a livello globale.

Secondo i più recenti dati diffusi da Geotab, ad oggi nel mondo sono oltre 40.000 i clienti che hanno già accesso all’hub IoT di Geotab e ai suoi servizi avanzati di data analytics. Inoltre, per rispondere alla crescente domanda di elettrificazione, Geotab supporta le flotte anche nella transizione all’elettrico grazie al suo Electric Vehicle Suitability Assessment basato sui dati e alla capacità di monitorare le prestazioni delle flotte elettriche attraverso la sua piattaforma di reporting.

“Non solo possiamo vantare uno sviluppo costante e annunci di importanti partnership nell’ambito delle flotte e della mobilità, ma siamo entusiasti di poter accelerare l’adozione della piattaforma Geotab in Italia, Paese che per la sua crescita eccezionale si annovera tra i mercati più forti in Europa”, ha commentato Edward Kulperger, European Vice President di Geotab.

A conferma del suo impegno nel promuovere nuovi standard nell’ambito di telematica e veicoli connessi, Geotab ha anche aderito ad ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici) al fine di condividere know-how ed esperienze con i principali player del settore. L’azienda è anche membro fondatore del Digital Automotive Group, al lavoro per contribuire a definire un framework chiaro per la gestione dei dati dei veicoli connessi.