Ford Mondeo: un’ammiraglia globale

di Piero Evangelisti

FordMondeo_Wagon_12Con Mondeo Ford fissa nuovi parametri nella fascia alta del mercato. Spaziosità, lusso e hitech protagonisti a bordo. Station wagon come questa dimostrano la validità del concetto di fronte agli imperanti Suv. Vignale: una nuova esclusiva esperienza.Da qualche mese, dopo una lunga attesa, è arrivata nelle concessionarie la nuova Ford Mondeo con un ritardo di quasi due anni dovuto alla chiusura della fabbrica belga di Genk dove era prodotta la precedente generazione.  L’ammiraglia con l’ovale blu (lunga 4,87 metri, larga 1,92 e alta 1,50) non ne ha però risentito sotto il profilo estetico, sostenuta dal nuovo linguaggio stilistico della Casa americana che proprio con Mondeo (vendita i Usa con il nome Fusion) lo ha inaugurato. Berlina a 4 e 5 porte e Station Wagon (quella scelta per la nostra prova) si presentano con una linea slanciata e rifornita di muscoli nei punti giusti e l’immagine di marca è affidata alla grande “bocca” della calandra che trasmette sensazioni di solidità e sicurezza. In un mercato globale che viaggia spedito verso un consolidamento di crossover e Suv, di tutte le taglie, Ford, alla quale non mancano certo in gamma vetture di questo tipo, oltre ai modelli della linea “Max”, continua a puntare molto sulle tipologie classiche che, nelle flotte e nei noleggi, rappresentano tuttora la maggioranza delle immatricolazioni. Costruita nella storica fabbrica di Valencia,Ford-Mondeo-2.0-TDCi-SW-4 la nuova Mondeo Station Wagon si presenta più matura, ricca di tecnologia ed equipaggiata di motori – EcoBoost a benzina e TDCi turbodiesel – che le permettono di giocarsela ad armi pari con Volkswagen Passat che a Dearborn, fino a qualche anno fa, veniva considerato il benchmark della categoria.

 

Nuovi orizzonti

Le sue ambizioni sono mutate e, per usare un esempio legato al nostro settore, se il noleggio a breve termine era il prevalente terreno di caccia della precedente Mondeo, oggi la nuova si presenta con le carte in regola per conquistare nuovi spazi nel noleggio a lungo termine e fra i clienti dello small business. In Europa, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti, il mercato è rappresentato per un 30%da modelli premium, e anche Ford Italia consegna la maggior parte delle sue vetture alto di gamma nel ricco allestimento Titanium, quello scelto per sviluppare la versione Business. Ma c’è di più nell’evoluzione dei modelli Ford: il nuovo brand Vignale che debutta proprio con la nuova Mondeo per inaugurare una nuova esperienza, per i clienti, che non si ferma al raffinato lusso del prodotto ma che si concretizza in un nuovo approccio esclusivo che comincia dall’acquisto in lounge realizzate in 35 concessionarie italiane e prosegue nel servizio di assistenza dedicato e nell’offerta di accessori esclusivi.

 

FordMondeo_Wagon_15A bordo  

Le dimensioni della nuova Mondeo lasciano intendere l’abbondanza dello spazio a bordo assicurato dal passo di 2,85 m, e ciò che più colpisce è l’equilibrata disponibilità fra chi siede davanti e chi sul divano posteriore, mentre il vano bagagli, con un volume che va da 525 a 1.630 litri, si avvicina al record della categoria. La posizione di guida ideale si trova facilmente (anche lo sterzo, a richiesta, può essere regolato elettricamente) e la seduta consente un’ottima visibilità in tutte le direzioni: la sensazione complessiva è di avere il perfetto controllo della strada. Non è indispensabile, insomma, per muoversi serenamente nel traffico, avere la seduta leggermente rialzata di un crossover. Oggi i designer costruiscono plancia e console attorno allo schermo del navigatore e seguendo le regole della più ferrea ergonomia nel disporre comandi sempre più numerosi che azionano dispositivi e funzioni, e anche quelli di Ford non si sono sottratti alla regola riuscendo, contemporaneamente, a fornire un’indubbia percezione di elevata qualità. “La nuova Mondeo si avvale delle più recenti innovazioni Ford e di materiali di alta qualità”, ha dichiarato Ulrich Koesters, Vehicle Line Director di Ford Europa, “dal parcheggio semiautomatico alle cinture di sicurezza posteriori con airbag incorporato (optional, ndr), tutto, all’interno della vettura, è progettato per offrire il massimo in termini di protezione  e comfort”.

Nuova Mondeo si prende cura del guidatore anche con i sedili che massaggiano Multi Contour, mentre le nuove sospensioni posteriori Integral Link riducono la rumorosità e aumentano il piacere di guida.FordMondeo-5Door-Wagon_01

 

La scelta  

Per una flotta impostata secondo le linee guida delle basse emissioni e della migliore sicurezza attiva, la scelta giusta è la versione equipaggiata del TDCi, due litri, 180 cv con cambio automatico Powershift a sei rapporti, un motore esuberante (scendendo nella gamma si può optare per la motorizzazione da 150 cv), capace di spingere la nuova station wagon di Ford a 220 km/h, con un passaggio da 0 a 100 in 8,7 secondi. Ford Mondeo 2.0 TDCi SWLa potenza è comunque erogata con grande progressività, i tanti cavalli a disposizione si percepiscono chiaramente e la risposta al pedale dell’acceleratore è immediata. Il piacere del viaggio è assicurato e i costi del carburante sono contenuti perché la Casa dichiara un consumo medio di 4,9 l di gasolio per 100 km (128 g/km di CO2). Pensando ad aziende e noleggi Ford ha disegnato la versione Business partendo da Titanium, il top di gamma, un abbinamento che fornisce di serie tutti dispositivi normalmente richiesti per una company car di fascia superiore. La Ford Mondeo Station Wagon TDCi 180 cv Powershift, in allestimento Titanium Business costa 37.600 euro (standard, fra l’altro, clima automatico bi-zona, Sync 2, comando vocale, con Touch Navigator con schermo da 8”, Lane Keeping Alert e avvisatore dei stanchezza del guidatore), un prezzo che si distacca da quello della serie precedente ma che rimane comunque competitivo con le tradizionali concorrenti di Mondeo e che le assicura un favorevole rapporto qualità/prezzo.