Fleet manager: una professione in trasformazione

di Vincenzo Conte

EDITORIALE

Non più semplici compilatori di car list o di fogli excel con i costi delle vetture in flotta… Cambia il ruolo del fleet manager in azienda: oggi, tra l’altro, ci vogliono spiccate competenze gestionali, fiscali e tecnologiche. Per restare sempre aggiornati sulle ultime novità, importante è il ruolo di Auto Aziendali magazine e dei suoi eventi. 

La copertina del numero 50 di Auto Aziendali Magazine

Il ruolo del fleet manager all’interno degli organigrammi aziendali è cambiato molto negli ultimi anni. In passato i compiti della gestione di una flotta potevano essere svolti anche da chi si occupava di altro… da qualcuno dell’ufficio acquisti, ad esempio, o delle risorse Umane (o HR, per gli anglofoni). Oggi non è più così. Da qualche anno a questa parte ci sono stati cambiamenti di grande portata nel modo di intendere la mobilità aziendale, che di fatto hanno coinvolto anche i fleet manager, i cui compiti oggi non si limitano più alla gestione di una flotta di veicoli (di solito appaltata a fornitori esterni).

In seguito all’allargamento degli orizzonti della mobilità aziendale, il ruolo del fleet manager è stato ridefinito sia rispetto ai compiti da svolgere e alle sfide da affrontare, sia per ciò che riguarda i rapporti con le altre aree manageriali dell’azienda. Quanto ai compiti dei fleet manager e alle sfide che devono affrontare, si può ad esempio, dire che l’affermazione della mobilità elettrica ha portato a una vera e propria rivoluzione anche nelle flotte aziendali, rivoluzione che, peraltro, è solo all’inizio e deve ancora dispiegare compiutamente tutto il suo potenziale di rottura rispetto alle pratiche del passato.

Ma non c’è solo l’elettrificazione a portare una ventata di aria fresca nel mondo della mobilità aziendale. Altre innovazioni tecnologiche stanno facendo lo stesso percorso (ad esempio la telematica o gli Adas) e, allargando il cerchio, lo stesso si può dire della necessità di diminuire l’impatto ambientale della flotta, dell’evoluzione dei sistemi di misurazione delle emissioni e, cambiando ancora settore, delle novità fiscali che continuano a susseguirsi senza soluzione di continuità. In tutti questi campi il fleet manager oggi deve essere aggiornato in tempo reale, per poter prendere le decisioni giuste al momento giusto.

La necessità di aggiornamento costante gioca un ruolo fondamentale anche nella ridefinizione die rapporti interni all’azienda: ad esempio la necessità di diminuire l’impatto aziendale è trasversale rispetto alle diverse aree manageriali, ma tocca in maniera diretta l’area della gestione della mobilità, che è candidata in maniera naturale a fungere da coordinamento delle diverse misure messe in campo per raggiungere questo obiettivo. Non solo: il fatto che sia in atto un allargamento degli orizzonti, grazie al quale si punta ad offrire ai dipendenti non più una “semplice” auto aziendale, ma le soluzioni di mobilità più adatte alle loro specifiche necessità, influisce sempre di più sulla soddisfazione dei dipendenti, sulla loro remunerazione e sulla qualità del loro lavoro.

A tutto questo bisogna poi aggiungere la fase di gestione dell’emergenza sanitaria che sta condizionando le nostre vite, sia nell’ambito lavorativo sia in quello privato. Vi pare poco? No di certo, … e voi, cari fleet manager, siete sempre di più al centro di tutti questi processi. A questo punto una domanda sorge spontanea: da dove è possibile ricavare gli aggiornamenti necessari per svolgere questi compiti con la massima efficienza? La risposta a questa domanda ve la diamo noi: dalla nostra rivista, dal nostro sistema mediatico digitale (sito, newsletter, ecc.) e dai nostri eventi. La nostra offerta di contenuti è costruita proprio per venire incontro alle esigenze dei fleet manager e sulla base delle esperienze che ci raccontano quando li incontriamo (sia fisicamente sia digitalmente). Allora, da parte nostra non ci può essere che un consiglio, prima di lasciarvi alla lettura di questo numero di Auto Aziendali magazine: continuate a seguirci, ed in particolare seguite la prossima edizione di Fleet Manager Academy (il 21 aprile in modalità digitale). Buona lettura!