Fleet manager non si nasce ma la formazione è in campo

di Laura Echino

Fin dalla sua fondazione, Aiaga ha considerato la formazione parte integrante della propria mission e prevedendo in modo esplicito, all’articolo 3 dello Statuto, l’importanza di “promuovere attività di formazione ed aggiornamento degli addetti all’acquisto e alla gestione di auto aziendali”. Per questo Aiaga ed Econometrica, editore di Auto Aziendali Magazine, si sono impegnati per offrire ai propri soci contenuti di qualità che potessero essere di supporto e aiuto nello svolgimento dell’attività e che consentissero ai fleet manager di aggiornarsi sulle diverse tematiche di carattere operativo, gestionale, amministrativo, fiscale e legale.

 

 

 

Il Master universitario 

Nel 2012 Aiaga, in collaborazione con la Fondazione Alma Mater dell’Università di Bologna ed Econometrica, ha progettato e realizzato il “Corso di Formazione Permanente “Fleet e Mobility Manager: sviluppo di capacità manageriali”. Questo percorso formativo, primo nel suo genere è indirizzato a fleet manager che già svolgono la professione e a giovani laureati, provenienti preferibilmente da discipline economiche, che ambiscono ad intraprendere questa professione. Il programma del corso è stato strutturato in modo da affrontare tutte le tematiche correlate alla gestione della flotta e con la finalità di rafforzare e ampliare le conoscenze e competenze dei partecipanti e fornire loro gli strumenti più adatti ed innovativi per una gestione efficiente della flotta, nel rispetto delle policy aziendali e in coerenza con le tematiche di sostenibilità e di efficientamento della mobilità generale dell’impresa. Per consentire la massimizzazione del risultato, in aula ai professori universitari si sono alternati fleet manager di comprovata esperienza al fine di esemplificare e rendere più immediati i concetti e le metodologie presentate. 

 

Fleet Manager Academy 

Oltre al percorso accademico, Aiaga, per offrire un’opportunità di formazione continua al maggior numero possibile di soci, in collaborazione con Econometrica ha organizzato Fleet Manager Academy, un evento strutturato in seminari tematici e tavole rotonde durante le quali operatori del settore e fleet manager affrontano tematiche relative alle flotte. Fleet Manager Academy offre ai partecipanti interessanti occasioni di confronto con colleghi di altre aziende e interlocutori della filiera flotte, oltre a un aggiornamento rapido con taglio estremamente operativo. Il format riscuote grande successo tra i partecipanti, così come confermato anche in occasione dell’undicesima edizione, che ha avuto luogo lo scorso 14 marzo (ed è stato un grande successo, come riportato nell’articolo dedicato). 

 

 

 

La certificazione in vista 

Contemporaneamente alla costruzione del catalogo formativo, Aiaga continua il suo impegno per il riconoscimento della figura professionale del fleet manager su un duplice fronte: da una parte sta valutando una società di certificazione con cui proseguire l’attività avviata con la prassi di riferimento per definire un iter di Certificazione professionale riconosciuto, dall’altra sta avviando le attività per ottenere l’inserimento nel registro Mise delle Associazioni che rilasciano l’attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi prestati dai soci. Con il completamento di queste attività, il fleet manager avrà la possibilità di accedere a due diversi strumenti per il riconoscimento della propria professionalità che lo potranno aiutare, all’interno e all’esterno all’azienda, a disporre di offerte formative strutturate e funzionali al mantenimento e rafforzamento delle conoscenze necessarie per svolgere la propria attività. 

 

L’impatto della nuova prassi operativa

Considerata l’evoluzione del mercato delle flotte e la crescente attenzione delle aziende verso la mobilità aziendale, Aiaga ha ritenuto importante impegnarsi per il riconoscimento della professione del fleet manager. A tal fine, Aiaga ed Econometrica hanno collaborato con l’Uni alla stesura della prassi di riferimento “Profili professionali della mobilità aziendale – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza e indirizzi operativi per la valutazione della conformità”. La prassi di riferimento definisce i requisiti professionali afferenti alla mobilità aziendale comprendendo oltre il fleet manager anche il travel manager, il mobility manager e il corporate mobility manager. Il documento fornisce anche gli indirizzi operativi per la valutazione della conformità ai requisiti di conoscenza, abilità e competenza definiti per ciascun profilo professionale e le linee guida per la formazione continua, strumento attraverso la quale, i professionisti mantengono la propria professionalità. Aiaga ed Econometrica, in coerenza con quanto definito nella prassi di riferimento, stanno elaborando un programma di corsi, strutturato su più livelli in funzione dell’esperienza dei fleet manager e della necessità di aggiornamento, attraverso il quale sarà possibile costruire un percorso di crescita e di rafforzamento.