Fleet Manager Academy torna a Milano

Il 15 marzo al Palazzo del Ghiaccio avrà luogo la diciottesima edizione del più importante evento italiano per la formazione e l’aggiornamento di chi si occupa di mobilità aziendale  

Il 15 marzo 2022 Fleet Manager Academy ritorna a Milano, per la diciottesima edizione del primo e più longevo evento professionale per le flotte aziendali. Dopo due edizioni digitali dovute all’emergenza sanitaria e l’atteso ritorno in presenza con l’edizione bolognese andata in scena a novembre, adesso l’Academy scalda i motori per tornare finalmente al Palazzo del Ghiaccio, il caratteristico edificio in stile Liberty milanese, sede meneghina dell’evento. L’obiettivo è mostrare a fleet manager e visitatori professionali tutte le ultime novità di case automobilistiche, società di noleggio e aziende fornitrici di beni e servizi alle flotte aziendali e il meglio della loro offerta di prodotti e di soluzioni di servizi disponibili per il mercato business. Archiviata con successo la diciassettesima edizione del 3 novembre 2021 a Bologna Fiere, organizzata come sempre da Econometrica e dal Centro Studi Promotor con patrocinio di Aiaga (Associazione Italiana Acquirenti e Gestori di Auto aziendali) e di Aniasa (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici), Fleet Manager Academy è pronta per riportare a Milano la formula che l’ha resa nel tempo un punto di riferimento per gli operatori del settore.

I PUNTI DI FORZA

Nel corso degli anni, dal 2011 a oggi, Fleet Manager Academy ha visto nascere e crescere il mercato business e lo ha accompagnato costantemente, aggiornandosi di volta in volta nei contenuti per restare al passo con i tempi, ma senza perdere di vista i punti di forza, immutabili, che l’hanno resa un format unico nel proprio genere. Come sempre sarà dato spazio alla formazione e all’aggiornamento professionale, grazie a un ricco programma di seminari, workshop, convegni e tavole rotonde, condotte da docenti universitari, da esperti di settore, da fleet manager e dai protagonisti di case automobilistiche, di società di noleggio e della filiera delle business car; all’esposizione, con la possibilità di toccare con mano il meglio dell’offerta di prodotti, di modelli di nuove autovetture aziendali e dei servizi e delle soluzioni disponibili sul mercato business e al networking, attraverso la possibilità di stringere e rinsaldare legami tra fleet manager, acquirenti e operatori del mercato dell’auto aziendale.

ALTO GRADIMENTO

Il gradimento del format, nonostante le comprensibili difficoltà del momento, continua a essere testimoniato dai numeri. All’Academy di Bologna hanno partecipato oltre 500 professionisti del settore flotte, di cui 337 tra fleet manager e broker. In sei ore di programma sono stati proposti cinque seminari e una tavola rotonda, con la partecipazione di ben 26 relatori di aziende, di associazioni, di esperti e di professionisti del settore. Secondo una rilevazione sulla soddisfazione per l’evento, è emerso che il 95% dei partecipanti è rimasto soddisfatto dall’edizione e che il 93% raccomanderebbe senz’altro la partecipazione a un collega. Le motivazioni del gradimento sono dovute soprattutto alla possibilità di fare networking, per l’interesse nel programma di formazione e per il dialogo con aziende e case auto.

GLI ARGOMENTI ALL’ORDINE DEL GIORNO

Chi ha apprezzato l’ultima edizione a Bologna, ricca di occasioni per riflettere sui temi di grande attualità per il mondo della mobilità aziendale (come la crisi dei microchip e sul suo impatto sul mondo delle flotte, il ruolo del mobility manager per la gestione degli spostamenti casa-lavoro, la crescita delle consegne dell’ultimo miglio e della mobilità elettrica e connessa) sarà senza dubbio interessato al programma dell’Academy di Milano. Al Palazzo del Ghiaccio si parlerà infatti dell’impatto di Internet of Things e Intelligenza Artificiale sulla mobilità aziendale, dell’impatto della crisi dei microchip sul settore e sulle vie concrete per affrontarla e superarla, ma si discuterà anche di telematica e connettività per la sicurezza delle flotte, car sharing e sanificazione al tempo della pandemia e del boom delle auto elettriche e dei car subscription services.

NEL PIENO RISPETTO DELLA NORMATIVA SANITARIA

L’Academy milanese, come già avvenuto in quella bolognese dello scorso novembre, si svolgerà naturalmente all’insegna del rispetto delle norme di sicurezza previste per la prevenzione della diffusione dei contagi, mediante specifiche misure Covid-free, che gli organizzatori e il Palazzo del Ghiaccio attivano per accogliere partner e visitatori in sicurezza. L’evento di Milano sarà l’occasione per riflettere sull’attuale situazione del mercato automobilistico e sulla forte crisi che sta vivendo, anche a causa degli stop alla produzione di auto nuove imposti dalle mancate forniture di componenti fondamentali, come i semiconduttori. Fleet Manager Academy potrà rispondere agli interrogativi sugli impatti che la crisi sta avendo sulla mobilità aziendale e su quali sono le intenzioni di case auto e società di noleggio per venire incontro alle necessità di driver e fleet manager nell’emergenza.