FirstHand: anche usata ma di prima mano

di Luigi Gemma

Mercedes-Benz ha lanciato FirstHand, un nuovo servizio per la vendita di usato Mercedes e Smart assistito da particolari garanzie da un servizio di autosostitutive e da altri servizi generalmente offerti solo per le auto vendute nuove. Le caratteristiche di FirstHand sono state definite attraverso un sondaggio on line.

FirstHand è il nuovo programma usato firmato Mercedes-Benz, nato da un’attenta analisi di mercato e, per la prima volta in Italia, da un sondaggio on-line pubblicato su mercedes-benz.it. Obiettivo: la valorizzazione del valore residuo elevato delle vetture con la Stella, raccogliendo la pluriennale esperienza maturata nel settore ed esaltando, superandole, le garanzie ed i servizi offerti fino ad oggi dal programma Ex-Novo.

Il mercato dell’usato in Italia, nonostante sia penalizzato da un’elevata imposta sui passaggi di proprietà, vede la disponibilità di vetture ‘fresche’ con sempre meno diffidenza da parte dei clienti.In questo mercato Mercedes-Benz gioca un ruolo da protagonista. Grazie all’elevato valore residuo dell’intera gamma con la Stella – dalla Classe A alla Classe G – e di smart fortwo. L’usato oggi è un’importante opportunità: una vera e propria nuova vita per le vetture e, allo stesso tempo, una garanzia per chi sceglie il nuovo che, al variare delle proprie esigenze, riuscirà facilmente a ricollocare la vettura.

Le auto selezionate per FirstHand
Il programma FirstHand seleziona e garantisce vetture Mercedes-Benz fino a 6 anni e 160.000 km con l’obiettivo di rendere accessibile una vettura usata che presenti le garanzie del nuovo. Per i modelli smart i criteri sono di 4 anni e 80.000 km, in linea con le richieste dei clienti di questo segmento. Tranquillità e costi certi sono, invece, assicurati ai clienti FirstHand grazie ad una garanzia fino a 36 mesi con chilometraggio illimitato. Per essere certificata FirstHand, una vettura deve superare 100 approfonditi controlli che coinvolgono ogni aspetto del veicolo, dalla meccanica alle sospensioni, dai cristalli ai rivestimenti interni. Per ogni vettura è possibile conoscere il ‘curriculum vitae’ dettagliato in termini di intervalli di manutenzione, passaggi di proprietà ed eventuali interventi tecnici su carrozzeria, scocca, interni e meccanica: tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria.

I servizi offerti
Tra le altre caratteristiche distintive del programma FirstHand figurano il soccorso stradale 24 ore su 24 su tutto il territorio europeo e la vettura sostitutiva. Infatti, in caso di eventuali problemi tecnici, Mercedes-Benz FirstHand garantisce, grazie alla copertura assicurativa Mobilo inclusa nel contratto di compravendita, un intervento rapido e tempestivo e la completa mobilità – taxi, vettura sostitutiva o, in alternativa, un trasferimento in treno o aereo – nel caso non fosse possibile ripristinare la vettura sul posto. In altri termini, con FirstHand Mercedes-Benz assicura lo stesso servizio offerto ai clienti che acquistano un’autovettura nuova. Inoltre, in linea con l’attuale tendenza che vede nella ricerca on-line della vettura – nuova e ancor più usata – il principale strumento d’informazione, FirstHand ha scelto la rete per presentarsi ai clienti, non solo attraverso il motore di ricerca su mercedes-benz.it, ma anche con una più ampia collaborazione con i principali portali dedicati che segnaleranno la vettura ‘FirstHand’ nell’ambito dell’offerta della Stella.

Sulla base delle esigenze degli utenti

Gli elementi strutturali del nuovo programma FirstHand sono stati definiti sulla base delle scelte espresse dagli oltre 1.100 utenti che hanno partecipato ad un sondaggio on-line. Tra i principali temi approfonditi figuravano i requisti di qualità ritenuti necessari per l’acquisto, l’importanza di conoscere la storia di ogni singola vettura, l’offerta in termini di coperture assicurative e la durata della garanzia sulla vettura acquistata.

Iva e usato – Il 1° aprile all’Università di Bologna un convegno organizzato da CSP GL events e Federauto ha fatto il punto sul trattamento fiscale dell’auto usata. Per quanto riguarda l’Iva, Adolfo De Stefani Cosentino, Responsabile del settore fiscale di Federauto, ha posto l’accento su una stortura particolarmente grave che penalizza fortemente i concessionari. “La norma del giugno 2007 – ha detto Cosentino – che autorizza la detrazione del 40% dell’Iva per chi utilizza una vettura per fini aziendali e professionali impone che, al momento della rivendita al concessionario auto il cliente rilasci una fattura con imponibile ridotto al 40% del valore convenuto; di contro il concessionario auto, pur detraendo solo una minima parte di Iva, dovrà, al momento della rivendita, assoggettare tutto il valore della vettura ad Iva versando allo Stato un maggior importo pari a circa il 10% del valore della vettura usata”. E’ evidente, ha concluso Cosentino, che a questa ingiusta penalizzazione dei concessionari si debba porre rimedio con una modifica normativa.

Lascia un commento