Fiat Nuova 500: come rinnovare un instant classic

di Paolo Artemi

Fiat Nuova 500 0

Oltre 1.800 nuovi particolari confermano la carica innovativa della Nuova 500 di Fiat. Pochi gli interventi alla linea che è sempre fresca a nove anni dal lancio. Nuovo look per gli interniSquadra che vince non si cambia, recita un assioma del mondo del calcio che, traslato nell’universo delle quattro ruote, si potrebbe tradurre in «auto che si vende bene va ritoccata ma non rivoluzionata». Un concetto che Roberto Giolito, responsabile del design Fiat sintetizza con la lapidaria dichiarazione «I capolavori non hanno bisogno di restyling», che capisci di dover prendere alla lettera quando ti avvicini alla Nuova 500: studiandone la scheda sai che rispetto al modello lanciato nel 2007 sono mutati 1.800 particolari ma a vederla non lo diresti, se non fosse per un particolare non certo secondario: l’esemplare che ci farà compagnia oggi è vestito bicolore nero-giallo come l’ape Maia, ha qualche cromatura in più e cerchi in lega da 16 pollici. Detto così verrebbe spontaneo pensare a un’auto da movida, ma in realtà l’effetto è gradevole soprattutto agli occhi degli under 40 (femmine e maschi), che comunque nelle aziende rappresentano una buona fetta degli aventi diritto al benefit su quattro ruote.

 

Nuova dentro 

Le novità più salienti si appalesano appena ci si accomoda al posto di guida: la console è stata ridisegnata per poter ospitare il sistema di infotainment UConnect con lo schermo da cinque pollici, ma il rinnovamento ha riguardato anche il volante, alcuni comandi e le bocchette di aerazione. Il serbatoio è pieno, noblesse oblige, ma siccome questa 500 è ad alimentazione mista benzina/Gpl cerchiamo sul portatile la più vicina stazione di servizio che eroga il gas liquido. Fiat-Nuova-500-3È a cinque chilometri, ma siamo a Milano: se fossimo al centro o al sud le cose potrebbero cambiare radicalmente… Puntiamo dritti verso la città giusto per toglierci il gusto di penetrare gratis nella famigerata Area C, quella che prevede il pagamento di un pedaggio da cinque euro se ne vengono violati i confini, perché le bifuel sono esentate dal balzello.

 

Liberi in città con il Gpl

Nel traffico di una normale mattina si viaggia a una media che non si discosta molto dai venti all’ora. Il terreno è ideale per godersi la propria playlist musicale attraverso i sei diffusori dell’impianto audio, che non è niente male per una vettura di questo segmento. Per i più apprensivi, invece, conterà sapere che sono sette gli airbag pronti a venire in soccorso di guidatore e passeggeri, mentre gli smanettoni potrebbero restare un po’ delusi dai 69 cavalli erogati dal motore da 1,2 litri. Che, invece, sono più che sufficienti per chi vuole semplicemente andare da un punto A a una destinazione B con sufficienti riserve di ripresa e accelerazione. Certo, avvolti nelle spire delle strade urbane i 15,4 chilometri con un litro dichiarati dalla Fiat come consumo medio sono più che altro un augurio, diciamo che quota 11/12 è decisamente più realistica. Ma se le vetture in car sharing che incrociamo sono quasi tutte 500 ci sarà pur un motivo… Per esempio il prezzo: quello della versione in prova venduta ai privati supera di poco i 15mila euro, anche se può essere appesantito da qualche optional.

Fiat Nuova 500 1

Una pura city-car

La capacità del bagagliaio, con l’auto in assetto normale è di 165 litri. Naturalmente sarebbe impossibile pretendere molto di più da una vettura lunga (si fa per dire) 357 centimetri e con doppia alimentazione. Ripiegando tutto il ripiegabile, comunque si può salire a una capacità di 530 litri, più che congrua con le esigenze di una coppia che affronta un weekend. Pensando al fine settimana puntiamo verso la periferia imboccando una strada lastricata in pavé che fa apprezzare la buona taratura delle sospensioni. In tangenziale è tutta una colonna poi, finalmente, ecco una statale sgombra perfetta per valutare le qualità di «veleggiatrice» della piccola di casa Fiat, sorprendente sul piano del comfort, dovuto soprattutto all’insonorizzazione dell’abitacolo, migliorata con l’applicazione di nuovi pannelli nei passaruota e nel vano motore. Il cambio e lo sterzo sono all’altezza della situazione e il secondo, in particolare, si rivela preciso e contribuisce ad assicurare una guida piacevole e diretta.

Fiat Nuova 500 2

Vivace e silenziosa

La velocità massima teoricamente raggiungibile è di 160 chilometri orari. Meglio credere sulla parola alle dichiarazioni della Fiat e prendersela comoda, pausa pranzo compresa in una trattoria promossa a pieni voti dal popolo di internet su Tripadvisor. Dopo il caffè e la dolorosa rinuncia al suo naturale ammazzatore causa etilometri in agguato, un test per i posti dietro: i diversamente bassi, diciamo dall’uno e 75 in su, ci stanno stretti, sfiorano il tetto con la testa e hanno le gambe a rischio crampi.

Ma, in fondo, chi si porta in garage un’auto come questa non è certo titolare di una famiglia numerosa e se ha come amici i componenti di una squadra di basket può pur sempre chiedere a quello con la monovolume di prestarla per la gita della polisportiva. All’azienda, in fondo, interessa soprattutto che il dipendente arrivi puntuale a bordo di un’auto che incide il giusto sul bilancio e, sotto questo profilo, la Nuova 500 si avvicina molto alla perfezione.

https://www.youtube.com/watch?v=y8lfYHFFf8k