Febbraio: mercato da record per le auto elettriche (+884% su febbraio 2019)

Febbraio da record per il comparto delle auto BEV e PHEV, ma con un paio di preoccupazioni per il prossimo futuro.

In un mercato auto ancora in recessione (in febbraio le immatricolazioni di auto in Italia hanno registrato il -8,8%), spiccano fortemente le auto full electric (BEV) e le auto ibride plug-in (PHEV) che coprono in totale il 2,3% del venduto. In particolare, nel mese di febbraio i numeri delle BEV (2.531 immatricolazioni rispetto a 1.216 PHEV), rappresentano un aumento dell’884% rispetto a febbraio 2019.

Considerando il consuntivo gennaio-febbraio, l’aumento è invece del 701% rispetto ai primi due mesi del 2019 (non va dimenticato, però, che in quel periodo si stava attendendo il varo dei primi incentivi). Questi dati emergono da un’elaborazione di MOTUS-E in partnership con Dataforce.

Il mese di febbraio è stato dunque da record per il comparto delle auto elettriche, anche se un paio di preoccupazioni incombono per il prossimo futuro. “Il rapido esaurirsi degli incentivi di quest’anno (pensiamo prima di aprile) sono la prima preoccupazione: occorre rinforzare questo strumento per evitare distorsioni”, commentano gli analisti di MOTUS-E. “Naturalmente ribadiamo di non essere in assoluto favorevoli a questi sussidi se non nei primi anni di partenza del mercato. Ma proprio adesso è il momento di sostenerli, anche per aiutare l’affacciarsi dell’industria nazionale”.

“La seconda preoccupazione – aggiungono da MOTUS-E – è legata al Covid-19: si tratta di una preoccupazione di tipo globale, per la quale il mercato della mobilità elettrica, che naturalmente va messo in secondo piano rispetto agli aspetti socio-sanitari, dovrà comunque attendersi dei riflessi negativi, soprattutto nel Nord Italia, vera locomotiva della mobilità elettrica”.

Tornando ai dati e prendendo in considerazione il bimestre gennaio-febbraio 2020 per quanto riguarda i segmenti di mercato, continua la crescita del privato rispetto alle flotte (+517% vs +203%), mentre il segmento che raccoglie le migliori performance è il Rentals short term (+2.191%).

L’analisi di MOTUS-E e Dataforce fornisce anche una graduatoria delle 5 auto BEV più vendute in Italia nei primi due mesi del 2020. Al primo posto si piazza Renault Zoe (con 797 unità vendute), seguita da Peugeot 208 (603 unità), Volkswagen Up (556), Smart Fortwo (499) e Nissan Leaf (301).