Fca, prodotti affidabili e vantaggi per i driver

di Rossana Malacart

Sono il cliente e la sua sicurezza le linee guida della politica flotte di Fca Italia. “Vogliamo garantire un’offerta sicura e dedicata, ma soprattutto trasparente, ad aziende e clienti business”, ha spiegato ad Auto Aziendali Magazine Luca Cantoni, responsabile Flotte di Fca Italia. “Lavoriamo per offrire al cliente sia un prodotto affidabile, grazie agli avanzati sistemi di sicurezza di cui sono dotate le nostre vetture, sia servizi pensati ad hoc per le sue specifiche esigenze”. 

 

Programmi ad hoc

Luca Cantoni, responsabile Flotte di Fca Italia 

Due sono le iniziative messe a punto per il target business: “Driver’s Club” offre ogni anno, a chiunque lo scelga, vantaggi particolari come omaggi, promozioni 2×1 per cinema o ristoranti, oltre all’accesso prioritario ad importanti eventi e conta già, a livello nazionale, 4.000 iscritti. “Privilege Programme”, invece, riserva ai clienti business un trattamento simile a quello dei dipendenti del gruppo Fca per sé stessi e i propri familiari”, riferisce Cantoni. 

 

Il bonus impresa

L’attenzione del gruppo Fca al segmento flotte è testimoniato dal progetto Bonus Impresa. Dopo la prima edizione e il riscontro positivo il progetto è stato rinnovato, raddoppiando l’importo stanziato: da 10 a 20 milioni di euro. “Abbiamo dato a tutti gli interessati l’opportunità di accedere a un’occasione importante – sottolinea Cantoni – andando incontro alle esigenze delle aziende più strutturate, che necessitano di tempi più lunghi per finalizzare le proprie operazioni. L’obiettivo è stato quello soddisfare le esigenze di aziende e titolari di partita Iva con un’offerta vantaggiosa per l’acquisto di una vettura della gamma Fca”.

 

Le scelte dei clienti 

“Sono diversi i fattori che influenzano la decisione delle aziende – continua Cantoni – dalle prestazioni ai consumi all’affidabilità alla tecnologia. I liberi professionisti, per esempio, scelgono vetture sicure, ma anche confortevoli e con prestazioni elevate e tecnologiche”. Fca può rispondere alle singole esigenze di consumatori e aziende clienti con una gamma di prodotti convincenti e concreti. “Gli amanti del made in Italy trovano nel marchio Alfa Romeo tutto quanto rappresenta l’eccellenza del know how tecnologico e della capacità realizzativa del nostro Paese”. Tutto quello, insomma, che permette al gruppo Fca di continuare a crescere, assicurando al cliente una risposta adeguata in termini di prodotto e di offerta ed anche in termini di sostenibilità. 

 

Con Enjoy il car sharing decolla 

Il progetto di car sharing Enjoy, insieme ad Eni, si è da poco arricchito con l’introduzione, accanto a Fiat 500, di Fiat Doblò. “Grazie a Doblò rispondiamo all’esigenza di clienti che necessitano di un mezzo spazioso e funzionale per qualche ora o tutto il giorno – sottolinea Cantoni – e non solo in città”. E in cantiere il gruppo Fca ha diversi progetti dedicati al segmento flotte: “Siamo focalizzati sui servizi per il cliente business e stiamo lavorando a novità da proporre alle aziende e ai liberi professionisti”.