FCA: grandi ambizioni, nuove auto, nuove formule

di Valerio Parrini

Con una gamma sempre più ampia, dove ha appena debuttato Alfa Romeo Stelvio, e in attesa di Jeep Compass, FCA ha grandi ambizioni per il settore fleet. Con le nuove formule di noleggio si aprono nuovi orizzonti anche per i privati. Ne parliamo con Alessandro Grosso (foto a lato), Fleet & Business Sales Director di FCA Italy e Head of Fleet & Corporate Sales, FCA EMEA.

 

Quali sono gli obiettivi e le strategie per il 2017?

“I nuovi modelli lanciati lo scorso anno – afferma Grosso –  sono stati accolti in modo favorevole dal mercato, abbiamo avuto la capacità di anticipare le richieste dei clienti, per esempio con Fiat Tipo, Alfa Romeo Giulia e anche altri modelli come Jeep Renegade, abbiamo sviluppato delle versioni Business con allestimenti specifici per questa tipologia di clientela che sono state molto apprezzate. E poi Giulia in pochi mesi dal lancio è entrata a far parte della car policy di quasi la totalità delle oltre 500 aziende medio-grandi che hanno una vettura del segmento D in car list. Quest’anno con Stelvio e Compass ci aspettiamo di proseguire e migliorare ulteriormente quanto avviato lo scorso anno”. 

 

Be-Free E Be-Free Pro stanno funzionando bene? 

“Il mercato ha accolto positivamente queste due nuove proposte, siamo partiti con un progetto pilota su alcuni modelli che ha riscosso successo e poi lo abbiamo ampliato. Be- Free Pro soddisfa le esigenze di mobilità dei liberi professionisti, con assicurazione RCA, bollo, sistema in infomobilità, assistenza stradale, gestione da smartphone con Leasys App e possibilità di restituire la vettura dopo il 24° mese senza alcuna penale, con un canone mensile ridotto e senza anticipo, per 48 mesi e 100.000 km. L’offerta comprende modelli Fiat, Alfa Romeo e Jeep”.

 

Si può pensare a un’offerta di auto in affitto a lungo termine anche per le famiglie o per chiunque non abbia una partita Iva?

“La formula Be-Free è stata sviluppata proprio per questo, una nuova formula di mobilità per i privati progettata insieme a Leasys, altamente competitiva nella proposta economica e completa dal punto di vista tecnologico. E’ un prodotto semplice e innovativo proposto a un prezzo vantaggioso, dedicato a chi vuole sentirsi libero di utilizzare l’auto senza pensieri e senza intaccare significativamente il proprio patrimonio personale”.

 

FCA è molto attiva sul canale del Web, Amazon è stata un’attività che ha avuto un’eco mediatica rilevante. Quali possono essere gli sviluppi futuri? 

“Come Gruppo siamo da sempre attenti alle novità offerte dal mondo digitale e ai vantaggi che può portare nel nostro settore. Oggi il 50% degli italiani si dichiara disponibile a comprare un’automobile in ambiente virtuale, il 97% chiede comunque di poter ritirare l’auto in concessionaria. E FCA è ben lieta di consentirglielo. Questo è stato uno dei principi che ha ispirato la partnership con Amazon e che è proseguita recentemente con la possibilità di offrire anche Be-Free su Amazon, coniugando i vantaggi dell’e-commerce con quelli del noleggio a lungo termine. I primi dati ci confermano che il mercato sta apprezzando anche questa nuova proposta”.