Estate 2017: Maserati non va in vacanza

di Rossana Malacart

Continua la crescita delle vendite nel settore flotte della casa del Tridente. Nel corso del 2017 quasi il 30% dell’entrata ordini è stato generato dal canale flotte aziendali. Merito della grande affidabilità delle vetture, Ghibli e Levante in testa, ma anche di una strategia di marketing e comunicazione su misura per i clienti business.

 

L’estate non interrompe le iniziative dedicate al mondo flotte (e non solo) di Maserati. Ghibli e Levante sono al centro della scena di eventi e presentazioni, ha spiegato ad Auto Aziendali Magazine Marco Dainese (foto accanto), Fleet Sales Manager Italia di Maserati. Tra questi il Summer Tour, che permette ai potenziali clienti di testare le auto in alcune tra le location più belle del nostro Paese e Biennale Innovazione a Venezia, organizzata dall’Università Cà Foscari.

 

Flotte in crescita 

“L’obiettivo è quello di attrarre clienti business”, spiega Dainese. “Il segmento flotte per Maserati è sempre più importante. Prima del 2013 le vetture del brand erano quasi assenti nel parco flotte delle aziende italiane, nel 2016 pesavano quasi il 25% su totale delle vendite e oggi rappresentano all’incirca il 30% dell’entrata ordini”. “Le società di noleggio a lungo termine rappresentano per noi il cliente più importante di questo segmento, poiché è il più utilizzato (ma non l’unico) dalla clientela business”.

 

Marketing, eventi e test drive

“Siamo presenti ai maggiori eventi di settore”, spiega Dainese, “Come l’ultima edizione di Company Car drive, del Fleet Motor Day; organizziamo eventi e test drive, oltre a essere presenti sulla stampa specializzata”.

 

Attenzione al prodotto 

Senza tralasciare di enfatizzare la qualità del prodotto. Periodicamente soggetto a ad aggiornamenti. “A volte si tratta di semplici aggiornamenti tecnici oppure introduzione di nuovi optional, in altre occasioni, invece di attività di restyling, come il face lift della Quattroporte.