“e-Mobility by FCA” debutta al festival della mobilità elettrica

FCA protagonista alla terza edizione di “e_mob, festival dell’e-mobility”.

Con un convegno che ha visto protagonisti alcuni dei principali “attori” della mobilità di domani, è iniziata oggi – nella sede della regione Lombardia di Milano, organizzata da Class Onlus – la terza edizione di “e_mob, festival dell’e-mobility”, che terminerà sabato 28 settembre.

Tra i protagonisti anche Fiat Chrysler Automobiles che ha partecipato oggi all’incontro di apertura dei lavori e sarà presente anche ad altri congressi e dibattiti nella “tre giorni” milanese. FCA è presente all’evento per approfondire le attività già avviate in tema di mobilità sostenibile.

Nel convegno di apertura dei lavori, Roberto Di Stefano – responsabile dell’area e-Mobility per la regione EMEA in Fiat Chrysler Automobiles – ha messo in evidenza che FCA sta affrontando l’impegnativa sfida verso una mobilità a bassa emissione di CO2 con un’ampia gamma di tecnologie sulle vetture per poter rispondere a tutte le necessità dei clienti.

“Per FCA – ha spiegato Di Stefano – i fattori abilitanti affinché la mobilità elettrica si realizzi, soprattutto in Italia, sono il coordinamento delle politiche di incentivazione e di circolazione, in particolare in ambito urbano, per garantire al cliente un quadro chiaro e certo nel momento in cui valuta l’acquisto di queste vetture. Inoltre, è necessario fornire supporto agli investimenti per le infrastrutture di ricarica –pubbliche e private – sia all’acquisto sia semplificando e rendendo coerenti le procedure per le differenti installazioni”.

Il convegno è stato il momento per mettere in evidenza come FCA approcci l’e-Mobility non soltanto occupandosi della commercializzazione dei nuovi modelli ibridi ed elettrici di prossimo arrivo (già nella prima metà del 2020), ma avviando un dialogo differente con i clienti offrendo il completo eco-sistema a supporto, contribuendo alla diffusione della mobilità elettrica. Vanno in questa direzione i recenti accordi con Enel X, Engie e Terna, che si inseriscono perfettamente nella strategia di FCA, creando partnership con diverse industrie leader nei loro settori definendo l’eco-sistema competitivo necessario a soddisfare i bisogni – in rapida evoluzione – dei clienti per l’utilizzo quotidiano dei veicoli elettrificati.

Durante la manifestazione è stato inoltre ribadito il ruolo centrale che avrà l’Italia nella strategia FCA di e-Mobility. La 500 BEV, che presto sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori, è stata ideata, disegnata e quindi ingegnerizzata a Torino, dove FCA sta implementando un centro di eccellenza sull’elettrico. Inoltre, lo stabilimento di Melfi sta lavorando per poter produrre le Jeep Renegade e Compass PHEV, così come farà Pomigliano per la Panda ibrida. Complessivamente, FCA introdurrà 13 modelli totalmente nuovi o profondamente rinnovati e un piano di elettrificazione con l’inserimento in gamma di 12 versioni elettriche di modelli nuovi o già esistenti.