È il Bluetooth l’optional più richiesto dalle flotte

di Beatrice Selleri

Da un’inchiesta del Centro Studi Auto Aziendali è emerso che è il bluetooth l’optional che non può mancare a bordo delle company car. In generale, per i fleet manager sono fondamentali tutti quei dispositivi in grado di garantire sempre più una maggiore sicurezza e la piena operatività dei driver aziendali.Il Centro Studi Auto Aziendali, che è la struttura di ricerca della piattaforma di Auto Aziendali Magazine, ha svolto una rilevazione su un campione di fleet manager per indagare quali siano i dispositivi, non di serie, indispensabili secondo chi gestisce un parco auto aziendale. I risultati dell’inchiesta sono stati presentati in occasione dell’undicesima Round Table del Centro Studi Auto Aziendali che si è svolta a Bologna alla quale hanno preso parte esponenti di case automobilistiche ed altri operatori della filiera dell’auto aziendale che hanno discusso i risultati dell’inchiesta insieme ad alcuni fleet manager di importanti realtà aziendali italiane.

 

Gli optional indispensabili

Dall’indagine è emerso che è il Bluetooth l’optional che non può mancare nelle auto che fanno parte di una flotta aziendale. Il Bluetooth si colloca, infatti, al primo posto della graduatoria dei dispositivi opzionali (o non sempre di serie) in questo momento più importanti a bordo delle auto della flotta aziendale. In un scala di importanza da 0 a 100 il Bluetooth riceve un voto pari a 85,7 collocandosi al vertice di una graduatoria che prende in considerazione 30 dispositivi.

Dal secondo al sesto posto della classifica troviamo altri dispositivi legati alla sicurezza: ESP (77,6), airbag supplementare (76,6), ASR (71,8), controllo di stabilità dinamica (71,5) e cruise control (71,1). Al settimo posto della graduatoria si colloca un dispositivo finalizzato a facilitare l’attività dei driver e quindi ad aumentarne l’operatività, e cioè il navigatore satellitare (70,9). All’ottavo posto un altro dispositivo di sicurezza (l’EBD, con 70,3 punti). Al nono posto vi è la ruota di scorta di dimensioni normali, che ha raccolto una valutazione di 69,7 su 100 ed al decimo posto vi è la funzione di parcheggio automatico o i sensori di parcheggio, con 64,8 punti. A seguire nella graduatoria si collocano l’antifurto (61,5), il poggiatesta posteriore (60,4), i dispositivi di collision warning e di frenata automatica (59,5), il rilevatore e avviso di stanchezza del conducente (56,9), le luci allo xeno (56,5), il lane departure warning & assist (56,3), il dispositivo di rilevamento ostacoli (55,8), il blis, cioè il dispositivo che controlla l’angolo cieco del conducente (54,9), le luci full led (53,7), i sistemi di infotainment (53,7) e via via tutti gli altri.

 È il Bluetooth l’optional più richiesto dalle flotte

 

Sicurezza al primo posto

E’ importante sottolineare che fra i dieci optional più apprezzati dai fleet manager vi sono ben sette dispositivi di sicurezza. Ciò indubbiamente significa che la sicurezza dei driver è una priorità nella gestione delle flotte, e, proprio in quest’ottica, è pienamente comprensibile l’importanza attribuita dai fleet manager al Bluetooth. Spesso, infatti, chi usa l’auto per lavoro ha necessità di utilizzare il telefono mentre è alla guida, e utilizzare il telefono senza vivavoce guidando è una prassi indubbiamente pericolosa che fa anche perdere punti della patente. Inoltre, anche gli altri dispositivi non di serie che si collocano in cima alla graduatoria degli optional più importanti a bordo delle auto aziendali riguardano la sicurezza di chi è alla guida. Quello della sicurezza è senza dubbio un tema di grande importanza quando si parla di auto, ma lo è ancora di più per chi gestisce una flotta aziendale e questo perché (oltre che alle ovvie implicazioni etiche legate a morti e feriti) gli incidenti stradali creano anche costi derivanti dai danni al veicolo e costi relativi alla perdita di produttività dei dipendenti temporaneamente impossibilitati a svolgere il proprio lavoro. La “non sicurezza” rappresenta dunque un costo occulto che deve essere gestito e prevenuto e ciò, secondo i fleet manager, può e essere fatto anche attraverso l’inserimento di precisi dispositivi negli allestimenti delle auto aziendali.

 

Efficienza operativa 

Dai risultati dell’inchiesta risulta inoltre che, oltre alla sicurezza, per i fleet manager è importante anche garantire l’operatività dei driver aziendali, e questo spiega la presenza in graduatoria di optional come il navigatore satellitare, la ruota di scorta di dimensioni normali e la funzione di parcheggio automatico (o i sensori di parcheggio). Il navigatore satellitare, infatti, è certamente un dispositivo indispensabile per chi viaggia per lavoro perché garantisce una maggior efficienza degli spostamenti ottimizzando i tempi di percorrenza. La presenza di una ruota di scorta di dimensioni normali, inoltre, consente di recuperare la piena operatività nel minor tempo possibile in caso di foratura, e, proprio per questo motivo, risulta essere preferita dai fleet manager ad altri sistemi oggi maggiormente diffusi quali il ruotino di soccorso ed il kit di riparazione delle forature.

L’obiettivo primario dei fleet manager è quindi quello di gestire la flotta aziendale aumentando per quanto possibile la sicurezza e l’efficienza dei mezzi su cui viaggiano i dipendenti. Per raggiungere questo obiettivo vengono quindi inseriti negli allestimenti delle auto aziendali tutti i dispositivi in grado di supportare i driver durante i loro spostamenti.

I DISPOSITIVI PIU’ IMPORTANTI PER I FLEET MANAGER
Dispositivi Voto
1 Bluetooth 85,7
2 Telefono vivavoce 82,7
3 Esp, programma di stabilità 77,6
4 Airbag supplementari 76,6
5 ASR (controllo delle trazione) 71,8
6 Controllo di stabilità dinamica 71,5
7 Cruise control 71,1
8 Navigatore satellitare 70,9
9 EBD (Ripartitore elettronico di frenata) 70,3
10 Ruota di scorta di dimensioni normali 69,7
11 Funzione parcheggio automatico o sensori di parcheggio 64,8
12 Antifurto 61,5
13 Poggiatesta posteriore 60,4
14 Collision warning e frenata automatica 59,5
15 Rilevatore e avviso stanchezza del conducente 56,9
16 Luci allo xeno 56,5
17 Lane departure warning & Assist (avviso di superamento della linea di mezzeria) 56,3
18 Rilevamento ostacoli 55,8
19 Blis, controllo dell’angolo cieco del guidatore 54,9
20 Luci full led 53,7
21 Sistemi multimediali/infotainment 53,7
22 Vernice metallizzata 53,3
23 Clima bizona 52,8
24 Sospensioni a controllo elettronico 52,6
25 Park Assist con telecamera 52,4
26 Luci guida notturna 52,2
27 Sistema multimediale con chiamate di emergenza 51
28 Black box 48,2
29 Cerchi in lega 47,9
30 Trazione 4×4 45,8