Driver sempre più timorosi di guidare di notte

Secondo uno studio di Ford, effettuato su un campione di migliaia di automobilisti in tutta Europa, la guida notturna può rivelarsi per molti conducenti di autoveicoli un’esperienza spiacevole, perché c’è la paura di poter non identificare in tempo degli ostacoli presenti lungo il percorso del veicolo, in particolare nei tratti di strada poco illuminati. Nel dettaglio, secondo lo studio, ben l’81% degli intervistati ha dichiarato di temere particolarmente la guida nelle ore notturne. Più della metà dichiara che la poca visibilità è fonte di stress, e più di un terzo teme l’eventualità di essere coinvolto in un incidente. Dei conducenti intervistati, 1 su 5 ha manifestato timori per l’investimento di un pedone, di un ciclista o di animali di grande taglia presenti sul percorso del veicolo.
Oggi però, commenta Ford, la tecnologia può intervenire in modi differenti attraverso l’implementazione sui veicoli di fari in grado di far luce sulla carreggiata in modo efficiente ed entrare in azione quando necessario per gestire al meglio eventuali situazioni di emergenza.