Dkv Mobility lancia la prima carta carburante in plastica riciclata

Sarà utilizzato materiale riciclato per il 90%, che consente una riduzione del 42% di emissioni di CO₂ per card rispetto a quelle tradizionali in Pvc

Dkv Mobility, uno dei principali fornitori di servizi per la mobilità in Europa, ha lanciato la prima carta ecologica per il rifornimento e la ricarica elettrica realizzata in Pet riciclato. Le nuove carte carburante e di ricarica elettrica sostenibili di Dkv Mobility sono fatte al 90% di materiale riciclato e riducono le emissioni di CO₂ per carta del 42% rispetto alle comuni carte in PVC.

L’IMPEGNO PER UN’ECONOMIA CIRCOLARE

A differenza del Pvc, il Pet riciclato proviene dal riciclaggio di rifiuti post-industriali di aziende europee conosciute e controllate. Inoltre, le carte hanno superato i test di qualità richiesti in termini di resistenza al calore e alla flessione. L’introduzione delle nuove carte carburante rientra nell’impegno di Dkv Mobility per sostenere l’economia circolare.

I VANTAGGI PER L’AMBIENTE

I benefici apportati dal nuovo materiale delle carte includono un uso ridotto di materie prime, una minore necessità di plastiche vergini e il riutilizzo dei rifiuti, questo porta a una carbon footprint significativamente inferiore. Le carte sono fabbricate in Austria in un impianto di produzione che funziona al 100% con energia rinnovabile.

Guidata dal motto “To drive the transition towards an efficient and sustainable future of mobility” (Guidare la transizione verso un futuro della mobilità efficiente e sostenibile), Dkv Mobility mira a sostenere i propri clienti nel ridurre le emissioni di CO₂ delle loro flotte del 30% entro il 2030, rispetto all’anno di riferimento 2019.