DKV e Innogy insieme per la mobilità elettrica

Offrire servizi completi agli operatori di flotte in tutta Europa che gestiscono parchi di veicoli commerciali ad alimentazione elettrica. È questa l’idea alla base del pacchetto per la mobilità elettrica che DKV Euro Service (uno dei principali fornitori di servizi di mobilità in Europa) sta progettando di offrire insieme ad Innogy (controllata di Rwe attiva nel settore delle energie rinnovabili).

Le due società hanno in programma di fondare una joint venture con l’obiettivo di combinare i propri punti di forza nel campo dell’e-mobility in un’ottica di ulteriore sviluppo. Questa intenzione è stata già ratificata da entrambe le parti che hanno firmato un Memorandum of Unterstanding (MOU), in vista di ottenere l’approvazione dalle autorità antitrust per la creazione della joint venture vera e propria.

 

 

Markus Dehn, Vice President of Product Management in Electric Mobility di Innogy, ha dichiarato: “Prevediamo un aumento significativo della mobilità elettrica nei prossimi due anni, in particolare nel segmento dei clienti commerciali. Questa joint venture ci consentirà, nel prossimo futuro, di offrire soluzioni complete, con fatturazione trasparente per le flotte di veicoli elettrici in tutta Europa”. 

“La futura joint venture – si legge in una nota congiunta delle due società – offre vantaggi per i clienti al dettaglio, per i clienti aziendali e soprattutto per gli operatori di flotte con veicoli elettrici o flotte di veicoli ibridi. I dipendenti saranno in grado di ricaricare i loro veicoli indipendentemente dal fornitore del servizio, con costi raccolti in un’unica fattura, che può comprendere anche il pagamento pedaggi o i servizi di lavaggio auto”.