Dichiarazione dei redditi, tutte le date entro cui presentarla

di Carla Brighenti e Davide De Giorgi

Fisco e dintorni – Gli esperti rispondono, rubrica a cura di Carla Brighenti (dottore commercialista) e Davide De Giorgi (avvocato tributarista)

Quesito: Qual è il termine per l’invio della Dichiarazione dei redditi 2019? Dove devo indicare i costi del comparto automotive (deducibili e indeducibili)?

Con il “Decreto Crescita” il Legislatore ha previsto lo slittamento del termine per la presentazione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e IRAP concedendo più tempo ai contribuenti rispetto al passato. Ad oggi, le persone fisiche e le società o le associazioni, come le società semplici, in nome collettivo e in accomandita semplice (contribuenti “solari” che chiudono il bilancio al 31 dicembre 2018), devono presentare la dichiarazione in via telematica entro il 30 novembre 2019. Invece, per i contribuenti “a cavallo”, e cioè i contribuenti che chiudono il bilancio non in coincidenza con la chiusura dell’anno solare, la dichiarazione deve essere presentata in via telematica entro l’ultimo giorno dell’undicesimo mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta.

I costi del comparto automotive devono essere “ripresi a tassazione” e indicati nel Quadro RF, rigo RF18, Modello Redditi SC 2019. Tali costi non devono essere confusi con le quote di ammortamento dei veicoli aziendali ritenute indeducibili che trovano una loro autonoma collocazione dichiarativa quale variazione in aumento nel rigo RF 21.