Dal 15 novembre scatta l’obbligo dei pneumatici invernali o di catene a bordo

L’obbligo vige solo per quelle strade dove l’ente proprietario del tratto lo ha prescritto tramite apposita ordinanza e segnaletica. Ecco quello che c’è da sapere.

Il maltempo tipico della stagione invernale è arrivato e con esso anche l’obbligo di montare gomme invernali dove previsto. Dal 15 novembre su strade e autostrade, se l’Ente gestore lo prevede con specifica ordinanza, gli automobilisti dovranno dotarsi di pneumatici invernali o catene a bordo.

La Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 prevede infatti che l’Ente proprietario o gestore della strada, possa “prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”. La Direttiva si applica, a cura degli enti gestori della strada, fuori dai centri abitati prevedendo un periodo uniforme su tutto il territorio nazionale compreso tra il 15 novembre ed il 15 aprile. È consentita una estensione temporale del periodo di vigenza per strade o tratti che presentino condizioni climatiche particolari come ad esempio le strade di montagna. Questo è il caso della Regione Valle d’Aosta dove l’ordinanza vige su tutto il territorio tra il 15 ottobre ed il 15 aprile.  Anche i Comuni possono adottare gli stessi provvedimenti all’interno dei centri abitati.

È inoltre prevista una deroga che permette l’installazione da un mese prima dall’entrata in vigore dell’obbligo, e quindi dal 15 ottobre, e la disinstallazione entro un mese dopo il termine di vigenza delle ordinanze, per quei veicoli che montino gomme con un codice di velocità inferiore a quello previsto in carta di circolazione, che non deve comunque mai essere inferiore a Q (160 km/h). Questi veicoli così equipaggiati devono esporre una targhetta monitoria all’interno dell’abitacolo, ben visibile, che ricordi all’automobilista la velocità massima consentita con pneumatici declassati. Questa deroga ha lo scopo di consentire all’automobilista di organizzare per tempo il cambio gomme. Se un veicolo monta gomme con codice di velocità uguale o superiore a quelle indicate sulla carta di circolazione non sono previste limitazioni di periodo d’uso e montaggio.

“Per affrontare al meglio le strade bagnate, sdrucciolevoli, brinate o innevate – ha commentato Assogomma (Associazione fra le Industrie della Gomma, Cavi elettrici ed Affini) – è meglio montare gomme invernali organizzando per tempo il cambio gomme dal rivenditore specialista di pneumatici, informandosi circa l’eventuale obbligo vigente sul territorio per non incorrere in sanzioni e soprattutto per viaggiare sicuri, senza mettere a repentaglio la propria e altrui sicurezza”.