Da Visirun a Verizon Connect Italia, l’obiettivo resta la leadership di mercato

di Vincenzo Conte

Abbiamo parlato con Alberto di Mase, Country Marketing Manager di Verizon Connect Italia, del rebranding della società e degli obiettivi di questa operazione.

Dottor Di Mase, partiamo subito dalla notizia del rebranding di Visirun in Verizon Connect. Ce ne vuole parlare?

“Il 12 aprile scorso è stato reso noto il rebranding di Visirun S.p.A. in Verizon Connect Italia. L’obiettivo di quest’operazione è quello di portare anche in Italia il brand che utilizziamo a livello globale per i prodotti di telematica. Questo passo ha un grande valore per noi e ci permette di programmare le nostre attività future avendo ancora di più coscienza del fatto che alle nostre spalle c’è la forza di un gruppo globale, un’azienda con 3mila dipendenti che lavorano solo sulla telematica ed è quindi leader in questo settore. In questi anni abbiamo investito molto per far conoscere Visirun sul mercato, quindi adesso è molto importante per noi far sapere che Visirun diventa Verizon Connect Italia, perché vogliamo essere certi che il mercato sia consapevole di questo cambiamento e che Visirun si è evoluta in questa nuova entità”.

Alberto di Mase, Country Marketing Manager di Verizon Connect Italia

Si tratta quindi di una sorta di upgrade dell’immagine dell’azienda, che adesso si fa forte di un marchio che è conosciuto a livello mondiale e quindi può giocare anche in sede di marketing e comunicazione…

“Tutto ciò che resta è ciò che è già forte e insostituibile: per esempio le persone rimangono le stesse, il che rappresenta un messaggio molto importante per il mercato, sia per chi è già nostro cliente, sia per tutti gli altri. La fiducia si dà alle persone prima che alle aziende e ai brand e, da questo punto di vista, garantire la continuità è fondamentale. Siamo sempre noi con la nostra professionalità e la nostra capacità ma forti di nuovi asset”.

Anche l’approccio nei confronti del fleet manager e dei contratti delle collaborazioni che sono già in essere è un approccio nel segno della continuità rispetto al passato…

“Assolutamente sì; arriveremo agli stessi mercati di riferimento con un prodotto che di fatto, seppure migliorativo, va a servire e a soddisfare le stesse necessità. Conseguentemente siamo coerenti con quello che abbiamo fatto fino ad ora: quello che cambia è che c’è un nuovo marchio, che ora è globale”.

Che obiettivi vi ponete tramite questo rebranding?

“Gli obiettivi sono quelli di mantenere e consolidare la posizione di leadership che abbiamo sul mercato. Per noi il concetto di leadership non è legato solo al numero di veicoli monitorati, ma anche al livello del servizio offerto, ovvero a quanto siamo capaci di esser vicini e di supportare i nostri clienti quando hanno bisogno di noi. Il nostro obiettivo strategico è quello di mantenere e se possibile migliorare il livello dei servizi offerti finora sul mercato”.

Leggi anche: Visirun diventa Verizon Connect