Da Montonero a Fiorenzuola d’Arda: la seconda tappa del viaggio sulla Via Francigena con Fiat 500X

Continua lo speciale viaggio lungo la Via Francigena a bordo di una Fiat 500X, l’iniziativa firmata Auto Aziendali Magazine in collaborazione con Fiat.

Dopo aver attraversato nella giornata di lunedì i territori della Valle d’Aosta e dell’alto Piemonte (leggi qui per sapere come è andata la prima tappa del viaggio), martedì l’equipaggio ha affrontato la seconda tappa dell’itinerario che ha previsto un lungo viaggio di 180 km da Montonero (vicino Vercelli) fino a Fiorenzuola d’Arda (in provincia di Piacenza).

Il team a bordo della 500X. Da sinistra: Lisa Brunetti, Kateryna Aresi, Gilda Dota, Valentina Lo Surdo

In particolare sono stati attraversati alcuni dei tratti più suggestivi della storica Via Francigena. Uno di questi è senza dubbio la pianura vercellese, fortemente caratterizzata dalle numerose risaie e attraversata da viti, boschi e fiumi. Qui, su strade sterrate e indicate per un utilizzo offroad, l’equipaggio ha testato l’anima “crossover” della 500X. 

Dopo una tappa di passaggio lungo Valeggio, l’equipaggio si è quindi diretto alla volta di Pavia dove ha fatto visita alla Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro (luogo in cui sono custodite le spoglie di Sant’Agostino), prima di sostare a Chignolo, in provincia di Pavia, lungo le sponde del Po. In serata l’equipaggio è arrivato infine a Fiorenzuola d’Arda, destinazione finale della seconda tappa dell’itinerario.

Durante questa seconda tappa si è parlato molto di connettività, che è una delle frontiere sempre più importanti per il mondo dell’auto ed anche per le flotte aziendali. Gli spunti e gli stimoli per discutere di questo tema sono arrivati dal nuovo sistema UConnect 7’’ HD Live touchscreen che contraddistingue la 500X. Questo sistema è dotato di un’interfaccia Bluetooth con viva voce, streaming audio, lettore di SMS e riconoscimento vocale, sistema di navigazione TomTom 3D e telecamera di parcheggio posteriore. 

Di connettività, sia in termini di comfort che soprattutto di sicurezza, se ne parlerà in particolare nella quarta tappa del viaggio (giovedì 11 aprile), dove è previsto un incontro con un fleet manager. Proprio grazie alle potenzialità della connettività veicolare, infatti, il mondo delle flotte può trarre infatti importanti benefici in termini di aumento del controllo dei mezzi e di razionalizzazione dei costi e delle informazioni già in possesso dall’azienda.