Crescono il noleggio e il car sharing

Dopo un 2015 in cui il fatturato del settore del noleggio veicoli a breve e a lungo termine ha superato la soglia dei 5,4 miliardi di euro (+5,7% vs 2014), con una flotta che ha toccato quota 730mila veicoli e le immatricolazioni in rialzo del 18% (dalle 270.366 del 2014 alle 317.119), anche nei primi mesi del 2016 gli indicatori hanno continuato a evidenziare un settore in ulteriore sviluppo. In particolare, le immatricolazioni di nuove vetture a noleggio sono cresciute complessivamente del 7,4% nel primo quadrimestre, rispetto a un già più che positivo stesso periodo dello scorso anno (+31,8% sul 2014). E’ questa la fotografia scattata da ANIASA – l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria – nel corso dell’Assemblea Pubblica che ha visto la presentazione della 15° edizione del Rapporto sullo stato di salute del comparto.

Passi avanti si sono registrati anche per il car sharing, che ha ampliato la propria offerta e si consolida in diverse città italiane. Nota dolente è rappresentata dal fatto che l’evoluzione dalla proprietà alla formula “pay-per-use” è oggi ancora frenata a causa di burocrazie e di una normativa ferma al palo che non disciplina giustamente le nuove forme di mobilità.