Coronavirus: i centri del Gruppo Bmw assicurano assistenza

La rete dei centri di assistenza di Bmw garantiscono interventi di assistenza attraverso un presidio con personale presente in officina o a chiamata in caso di necessità.

Anche in tempi di coronavirus le concessionarie Bmw Group sul territorio italiano garantiscono gli interventi di assistenza. Con una nota stampa, la casa tedesca ha comunicato le sue disposizioni per le prossime settimane e ha assicurato i servizi necessari alla mobilità individuale dei propri clienti, in particolare per i mezzi (auto e moto) impegnati in attività di pubblica utilità o in uso alle forze dell’ordine.

Nel pieno rispetto delle regole definite per il contenimento del contagio da Covid-19, si legge nella nota, e con la massima attenzione alla tutela della salute di dipendenti e clienti, i Centri Service del Bmw Group sul territorio italiano si sono organizzati per garantire la mobilità individuale di chi guida una Bmw, a due o quattro ruote, o una Mini. La rete dei centri di assistenza, attraverso un presidio con personale presente in officina o a chiamata in caso di necessità, garantisce la realizzazione degli interventi di assistenza.

Questa attività riveste particolare importanza per tutti i mezzi in uso a operatori di pubblica utilità (come medici e infermieri) e alle forze di polizia impegnate per la sicurezza del territorio. Il funzionamento delle attività a supporto delle operazioni di assistenza erogate dalla Concessionarie è garantito. La logistica dei ricambi distribuiti dal magazzino di Volargne (Verona) in tutta Italia continua ad operare per rifornire i Centri Service. Il servizio Mobile Care, per la soluzione dei casi di panne, è attivo e opera regolarmente. Anche il supporto tecnico ai tecnici di officina per gli interventi di riparazione funziona regolarmente.