Coronavirus: Ford sospende la produzione negli impianti europei

Dopo Valencia, stop dal 19 marzo agli stabilimenti di Colonia, Saarlouis e Craiova.

L’emergenza Coronavirus ferma anche la produzione di Ford. La casa dell’Ovale Blu, in una nota odierna, ha annunciato che sospenderà temporaneamente la produzione di veicoli e motori presso i suoi impianti europei a causa dell’allarme Coronavirus.

Il provvedimento sarà effettivo a partire da giovedì 19 marzo e sarà propagato per un numero ancora non precisato di settimane. La decisione fa seguito all’allarme lanciato dall’Oms e dalla crescita significativa di casi registrata negli ultimi giorni. Lo stop alla produzione contribuirà altresì allo sforzo di contenere la diffusione dei contagi. Le forniture di componenti ai siti produttivi di Ford in Europa sono state via via interrotte, mentre le vendite dei veicoli in tutta l’industria automotive sono diminuite a causa della richiesta di chiudere temporaneamente le concessionarie in alcuni paesi del Vecchio Continente.

Nonostante ciò, la manutenzione continua ad essere considerata un elemento di supporto necessario al punto che Ford continua a fornire un’assistenza essenziale – laddove richiesto – in tutto il continente. Lo stop, a partire dal 19 marzo, riguarderà i siti produttivi di Colonia e Saarlouis in Germania e di Craiova in Romania. Lo stabilimento di assemblaggio di motori a Valencia ha già sospeso l’attività dallo scorso lunedì, dopo che tre lavoratori sono risultati positivi al Coronavirus. Solo i lavori essenziali, come la manutenzione e la sicurezza saranno garantiti.

Al momento non si conosce ancora la durata dello stop previsto da Ford ma come precisato dal presidente di Ford Europe, Stuart Rowley ”è in momenti difficili come questi che dobbiamo restare uniti e mettere le persone al primo posto. Noi di Ford – ha concluso – faremo la nostra parte nelle prossime settimane per aiutare a superare questa crisi, riducendo la diffusione dei contagi nei limiti delle nostre possibilità”.