Classe C Nuova Generazione: personalità da ammiraglia

di Roberto Mazzanti

imageLa C è la classe Mercedes-Benz con il volume di vendita più elevato nel tempo e di conseguenza riveste un’importanza speciale per Mercedes-Benz. Lo testimoniano i numeri: dal 1982, anno d’inizio della storia della Classe C (con il lancio della 190 progettata dal designer Bruno Sacco) ad oggi sono state commercializzate più di 8,5 milioni di vetture in un segmento del quale, dal 2008, è leader incontrastata nel mondo. La nuova classe Mercedes-Benz è piaciuta subito ed ha mantenuto negli anni un forte appeal nei confronti della clientela della Casa di Stoccarda.

Oggi la Classe C approda felicemente alla quinta generazione e si presenta come un’auto inedita per gli oltre duemila nuovi componenti che utilizza. Anche a prima vista non c’è alcun dubbio che il frontale appuntito ed il design dei gruppi ottici anteriori conferiscano alla Classe C Nuova Generazione un aspetto decisamente diverso rispetto alla generazione che sostituisce, regalandole una più spiccata personalità ed un design sportivo sia per la berlina che per la station wagon.
Le novità si riscontrano non solo nella carrozzeria e negli spazi a disposizione dei passeggeri (nonostante le dimensioni praticamente invariate), ma soprattutto nei motori che consentono riduzioni dei consumi fino al 31%; nei sistemi di assistenza alla guida con un decisivo contributo alla sicurezza; negli interni arricchiti da materiali pregiati e da una nuova strumentazione per il cruscotto; Un nuovo frontale appuntito la rende inconfondibile pur mantenendo inalterato lo stile Mercedes-Benz. Ricca gamma di motori a benzina e diesel: più potenti, ma anche più sobri. Ha ereditato dalle sorelle maggiori i sistemi di assistenza alla guida come l’ATTENTION ASSIST che avverte il conducente quando rileva segnali di affaticamento. ECO start/stop di serie su tutte le versioni e cambio automatico 7G-TRONIC. Consumi ed emissioni particolarmente contenuti.negli innovativi sistemi telematici per l’accesso ad internet con la possibilità di navigare liberamente a vettura ferma oppure durante la marcia attraverso un servizio on line di Mercedes-Benz.
Di fatto una Classe C tutta da scoprire e che noi ora sottoporremo ai raggi X per sottolinearne le qualità che si nascondono dietro una linea che porta avanti l’inconfondibile stile Mercedes-Benz in questo segmento strategico.

imageLinea dinamica ed incisiva
La Classe C Nuova Generazione si presenta al pubblico in tre distinte versioni: Executive, Elegance ed Avantgarde. Una prima distinzione tra le tre versioni è possibile già con uno sguardo all’esterno. Executive ed Avantgarde infatti hanno una mascherina nel cui centro spicca per le grandi dimensioni la Stella a tre punte, simbolo da sempre di Mercedes-Benz. La Elegance invece si differenzia per una sorta di ritorno al passato: la classica Stella inserita sul cofano, un motivo che impreziosisce il frontale.
La sagomatura del cofano motore all’altezza dei gruppi ottici e della mascherina è fatta in modo da sottolineare il profilo appuntito del frontale rispetto al modello precedente, mentre il nuovo design dei gruppi ottici contribuisce a dare una più spiccata personalità al frontale stesso e quindi all’immagine che la vettura trasmette a prima vista. E’ stato migliorato il coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) che ora è di 0,26 e che contribuisce imagealla diminuzione dei consumi di carburante. Altro fattore importante su quest’ultimo fronte la realizzazione del cofano motore, dei parafanghi anteriori e delle portiere in alluminio con una decisiva riduzione del peso della vettura. I fari bixeno sono dotati di Intelligent Light System (ILS) che fa ruotare l’illuminazione quando si affronta una curva; ci sono poi le luci di posizione dalla forma a C che caratterizzano il design notturno. Ma ciò che rende inconfondibile al primo sguardo la Classe C Nuova Generazione sono le luci diurne a Led orizzontali integrate nel paraurti.

Abitacolo sportivo e raffinato
Ciò che colpisce una volta saliti a bordo sono i materiali pregiati ed il disegno della plancia, sportiva ma al tempo stesso raffinata. L’impressione è che, rispetto alla versione precedente, ora ci sia un maggiore spazio a disposizione dei passeggeri, soprattutto per le gambe di chi siede dietro. La plancia con display centrale integrato è stata rielaborata; le bocchette d’aria centrali di forma trapezoidale e quelle rotonde collocate più esternamente presentano modanature galvanizzate. Il bagagliaio ha una capacità di 475 litri con i sedili posteriori che si possono ripiegare in maniera asimmetrica. Nella wagon si può arrivare a 1.500 litri ed il portellone EASY-PACK si apre e si chiude premendo un tasto. Infine sicurezza al top con una batteria di airbag per guidatore e passeggeri.

imageMotori più potenti e più sobri
La Classe C Nuova Generazione si distingue inoltre per i propulsori in grado di coniugare agilità, piacere di guida e rispetto per l’ambiente. I nuovi motori adottano la funzione ECO Start/Stop: grazie a un sofisticato settaggio delle centraline che controllano il funzionamento dei motori, la vettura si spegne ogni qualvolta non è necessario che il motore rimanga acceso. Questa funzione non produce scuotimenti o vibrazioni e l’intera operazione avviene in modo impercettibile.
L’introduzione della funzione ECO start/stop su tutte le trazioni posteriori della Classe C Nuova Generazione e, in contemporanea, l’adozione del sistema BlueEFFICIENCY hanno prodotto un brillante risultato: la riduzione fino al 31% dei consumi a conferma dell’importanza di una migliorata efficienza e di una più accentuata tendenza verso l’ecocompatibilità.
In tema di efficienza va sottolineato che tutti i motori a benzina (C180-200-250 a 4 cilindri e C 350 a V6 con cilindrate di 1.796 cc e 3.498 cc, iniezione diretta di carburante e sovralimentazione turbo) offrono prestazioni elevate (con punte di velocità da 223 a 250 km/h) a fronte di consumi inferiori rispetto ai modelli che sostituiscono. Un esempio: la potente versione a 6 cilindri (C 350 BlueEFFICIENCY) con 306 cv ed una accelerazione di 6” da 0 a 100 riesce a percorrere più di 14 km con un litro di carburante (con un risparmio di 1,5 litri ogni 100 km), mentre quella più tranquilla a 4 cilindri (C 250 BE), che pure raggiunge i 240 all’ora, arriva ad una percorrenza media di 15,6 km/l. Straordinaria, per quel che riguarda i consumi, l’efficienza dei motori diesel. I 4 cilindri di 2.143 cc (C 200 CDI, C220 CDI e C 250 CDI) con potenze da 136 a 204 cv superano tutti i 20 km con un litro di gasolio nel ciclo di marcia europeo e dispongono di velocità massime apprezzabili (da 215 a 240 all’ora). Un discorso a parte merita la versione C 220 CDI con 170 cv (la preferita dalla clientela italiana) che arriva alla percorrenza-record di 22,7 km/l sui percorsi misti. Anche la più potente C 250 a trazione integrale, sempre a 4 cilindri di 2.1 litri, ma con 204 cv e 240 km/h, brilla per la sua sobrietà (18,5 km/l). Con la C 300 CDI integrale a 6 cilindri a V di 3.0 litri si toccano invece i 14 km/l ma a fronte di prestazioni da supercar.

imagePiù assistenza alla guida
L’applicazione al mondo delle “quattro ruote” della tecnologia radar supportata da telecamere e sensori fa sì che chi sta al volante viene aiutato in maniera determinante per prevenire ed evitare gli incidenti della strada, da quelli banali a quelli che possono mettere a repentaglio la vita. La Classe C Nuova Generazione è stata arricchita da ben dieci sistemi di assistenza alla guida che hanno fatto fare un salto di qualità al pur elevato standard di sicurezza offerto nelle precedenti versioni.
Il sistema che più di ogni altro ha colpito la fantasia degli automobilisti (anche in virtù di una originale campagna in Tv) è l’ATTENTION ASSIST che avverte il pilota non appena rileva segnali di stanchezza o disattenzione attraverso un segnale luminoso (una tazzina di caffè raffigurata sul cruscotto). Il sistema è di serie su tutta la Classe C Nuova Generazione a conferma della volontà di Mercedes-Benz di contribuire in maniera significativa alla prevenzione degli incidenti.
imageNon meno importante il Distronic Plus con il Tempomat che tramite radar regola in maniera attiva la distanza dai veicoli che precedono. Può frenare fino all’arresto completo e quindi si dimostra particolarmente utile nel traffico urbano. In caso di riduzione troppo rapida della distanza di sicurezza il sistema avvisa il pilota con segnali ottici e acustici.
Sempre in tema di frenate merita una sottolineatura il PRESAFE che attua uno stop automatico in caso di serio pericolo d’incidente. Rilevato il rischio di tamponamento il sistema avverte il guidatore con un segnale acustico e visivo. In assenza di reazioni la vettura viene rallentata applicando il 40% della massima potenza frenante. Se l’impatto diventa inevitabile a 0,6 secondi dal crash il PRESAFE, attivo tra i 30 e i 200 km/h, mobilita la massima potenza frenante.
Innovativo è anche il Blind Spot Assist attivo che interviene quando il pilota inizia un cambio di corsia senza rendersi conto che sta sopraggiungendo un auto in sorpasso. Se i segnali d’avvertimento vengono ignorati il sistema interviene frenando le ruote sul lato opposto per provocare un’imbardata che riporta in traiettoria la vettura evitando la collisione.
Intelligente è lo Speed Limit Assist che tramite una telecamera riprende i cartelli con i limiti di velocità e li visualizza sul cruscotto per richiamare l’attenzione del pilota. Comodo invece il Parktronic con la funzione Active: il sistema misura le dimensioni di uno spazio adatto al parcheggio attraverso una serie di sensori ad ultrasuoni e supporta il guidatore nelle manovre di parcheggio. Nella categoria dei sistemi comodi per il pilota si colloca anche l’Adaptive Brake, sistema frenante con la funzione Hold che tiene ferma automaticamente l’auto ai semafori e impedisce l’arretramento involontario nelle partenze in salita.

Classe C Nuova Generazione: “calibrata” per le flotte aziendali
La Classe C Nuova Generazione si presenta come una vettura “calibrata” per le esigenze delle flotte aziendali e del noleggio a lungo termine. In questo segue la strada già percorsa con successo dalle precedenti versioni: modello classico, che ispira fiducia sulle sue qualità di affidabilità; design tradizionale destinato a non subire gli alti e bassi della moda; valore residuo elevato che garantisce una buona tenuta nel tempo del denaro investito sul nuovo.
In particolare è la versione Executive ad essere quella più adatta per l’utilizzo aziendale, grazie alla presenza di un equipaggiamento completo ad un prezzo molto competitivo. In dotazione vi sono, infatti, fari bixeno con Intelligent Light System; luci diurne a Led; funzione di assistenza alla svolta; un sistema di assistenza con abbaglianti adattivi; un volante multifunzione Comfort (con 12 tasti) ed una leva del cambio in pelle. Da non dimenticare, poi, i cerchi in lega a 7 razze. Di serie anche il dispositivo Audio 20 Cd con doppio tuner e lettore Cd, collegamento Aux-in e porta Usb. I collegamenti sono alloggiati, a portata di mano, in uno scomparto nel bracciolo centrale. Il display a colori ha dimensioni più grandi e, grazie alla nuova funzione “Cover Art”, possono essere visualizzati i titoli degli album musicali in corso di riproduzione. Sul display del sistema telematico scorrono anche le impostazioni del climatizzatore durante le operazioni di comando e il consumo di carburante degli ultimi 15 minuti. Completa le dotazioni della versione Executive la predisposizione per il Becker Map Pilot, una soluzione di navigazione a prezzo vantaggioso che può anche essere montata a posteriori. I vantaggi rispetto alle soluzioni after market sono, tra l’altro, i comandi integrati tramite il controller centrale e il monitor dell’Audio 20, nonché l’alloggiamento discreto all’interno del box portaoggetti sulla plancia e la possibilità di scaricare gli aggiornamenti attraverso un portale Internet.
A favore della Classe C Nuova Generazione gioca il fascino della Stella a tre punte (emblema dei prodotti della Casa di Stoccarda e sinonimo di eleganza) e l’ampiezza della gamma, che è in grado di venire incontro ad ogni tipo di richiesta non solo per quel che riguarda potenza e consumi dei motori, ma anche sul fronte della trazione (posteriore o integrale) e della carrozzeria (berlina a 4 porte o station wagon). Molto ricca la dotazione di sistemi elettronici di supporto alla guida ed in particolare di quelli che prevengono pericolose distrazioni (come l’ATTENTION ASSIST o il Distronic Plus, tanto per citare i due più significativi).

Cambio automatico di nuova generazione
La Classe C Nuova Generazione monta la più evoluta versione del cambio automatico 7G-TRONIC. Si tratta del Plus che offre una risposta dinamica migliore grazie ad un nuovo circuito idraulico e all’esclusione del convertitore di coppia. Il passaggio da una marcia all’altra è quasi inavvertibile, inoltre il pilota ha la sensazione di avere il motore sempre in tiro. Garantisce consumi ridotti in virtù del fatto che in modalità Eco il motore stesso funziona a regimi più bassi durante la marcia a velocità costante. Ma, e qui sta un’altra novità, è l’ottimizzazione del funzionamento del cambio a favorire i consumi ridotti grazie a cuscinetti e guarnizioni a basso coefficiente di attrito e grazie anche al nuovo olio per cambi meno viscoso. In fase di sosta momentanea il 7G-TRONIC Plus si mantiene sempre in esercizio attraverso una pompa dell’olio a comando elettrico, condizione essenziale per ottenere avviamenti rapidi nella funzione ECO start/stop. Questa pompa dell’olio supplementare a comando elettrico che alimenta le frizioni del cambio automatico è lo strumento che consente alla vettura di ripartire immediatamente dopo lo stop. Anche il motorino d’avviamento è stato riprogettato per un numero di avviamenti superiore otto volte a quelli di un motorino convenzionale. Per ripartire dopo lo stop automatico è sufficiente appoggiare il piede destro sull’acceleratore oppure inserire una marcia.

Assetto confortevole o sportivo
La Classe C Nuova Generazione, che mantiene la tradizionale trazione posteriore (salvo le varianti 4Matic), dispone di serie dell’Agility Control, ovvero un sistema di ammortizzazione legato allo stile di guida: con guida normale ed in presenza di sollecitazioni ridotte, la capacità di smorzamento si riduce automaticamente con effetti positivi sul comfort di marcia. Quando invece si affrontano le curve ad alta velocità o nelle manovre di repentino cambio di traiettoria viene attivata la massima forza di smorzamento in modo tale da stabilizzare la vettura.
A richiesta è disponibile un assetto sportivo con molle più corte, ammortizzatori a taratura più rigida e barre di torsione più stabili. In alternativa si può optare per un pacchetto dinamico che presenta due programmi d’innesto: Sport e Comfort. Ci sono sensori che monitorano la situazione di marcia ed una centralina elettronica, che a seconda delle condizioni delle strade o dello stile di guida adegua in maniera automatica e continua lo smorzamento per ogni ruota.

La sicurezza della trazione integrale
La stabilità di marcia quando la strada è innevata o ghiacciata oppure la sicurezza su fondo bagnato o sdrucciolevole sono elevate nella Classe C Nuova Generazione grazie alle prestazioni della trazione 4Matic che, al posto della tradizionale trazione sulle ruote posteriori, offre una ripartizione della coppia motrice tra asse anteriore e posteriore in rapporto di 45/55% con l’aggiunta di un differenziale centrale autobloccante. Il guidatore viene informato da un segnale di colore giallo, che lampeggia nella strumentazione, dell’avvicinamento alla zona limite di tenuta della vettura in modo tale che chi sta al volante moderi la velocità e adegui lo stile di guida alle condizioni del fondo stradale.
La gamma 4Matic di Classe C Nuova Generazione comprende cinque versioni. Il modello di punta è la berlina C 350 4Matic BlueEFFICIENCY con il V6 a benzina con 306 cv; due i modelli diesel, in versione berlina e station wagon, C 250 CDI 4Matic BlueEFFICIENCY da 204 cv e C 300 CDI 4Matic BlueEFFICIENCY con 231 cv.

Internet ti accompagna a bordo
Per la prima volta sulla Classe C si può navigare liberamente su internet a vettura ferma oppure durante la marcia attraverso un servizio on line di Mercedes-Benz le cui pagine si caricano rapidamente. Questo innovativo servizio multimediale, di serie per la versione Avantgarde, si chiama Comand Online e garantisce la ricerca su Google ed ulteriori servizi online di altri provider come ad esempio le notizie sul meteo. Esiste anche la possibilità di inviare singole destinazioni o speciali itinerari alla vettura tramite Google Maps. Il grande display a colori ad alta risoluzione di 7 pollici consente una serie di altre funzioni di solito riservate al computer di casa. Ad esempio si possono visualizzare foto e sfogliarle manualmente come per una presentazione di diapositive. Per quel che riguarda la musica invece ci può accompagnare in viaggio la nostra raccolta personale dal momento che la memoria per i file audio compressi è di 10 GB.

Sotto esame lungo le strade di Tenerife
É stata Tenerife ad ospitare la “prima” su strada della Classe C Nuova Generazione. Da un capo all’altro dell’isola non ci sono più di 100 km, ma gli itinerari scelti da Mercedes-Benz e proposti alla stampa internazionale sono stati ben più lunghi per via di percorsi secondari a cavallo delle varie montagne e ricchissimi di curve. La Classe C Nuova Generazione si è comportata egregiamente con limiti di tenuta elevati e rollio ridotto ai minimi termini grazie anche al pulsante Sport sulla plancia che permette di cambiare carattere ed assetto della vettura in funzione delle condizioni stradali. Il cambio automatico ha sempre risposto con prontezza alle sollecitazioni dell’acceleratore ed i freni non hanno mostrato segnali di affaticamento nonostante il fatto che siano stati sollecitati a lungo. Al top la sicurezza con ben sette airbag. Straordinaria infine l’insonorizzazione: fruscii aerodinamici e rumori di rotolamento dei pneumatici sono rimasti rigorosamente fuori dall’abitacolo.

Lascia un commento