Car sharing elettrico: Renault non lascia, ma raddoppia

di Luigi Gemma

Continua la sua offensiva nel car sharing 100% elettrico. Presentati i risultati dei 30 mesi di attività del servizio “Corrente”. Cresce la flotta a disposizione, flotta che, con l’acquisizione di 180 Zoe, raggiunge un totale di 335 unità tra Bologna e Ferrara

Impegnato con il suo nuovo Brand Mobilize, il Gruppo Renault prosegue nello sviluppo di nuove soluzioni di mobilità condivise e flessibili, ma anche verso la transizione energetica sostenibile e l’economia circolare. In presenza del sindaco, è stato presentato a Bologna, da Renault e da Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna), il bilancio degli oltre 30 mesi di attività del servizio di car sharing a flusso libero 100% elettrico “Corrente”: oltre 3,7 Milioni i km percorsi, più di 355.000 i noleggi e più di 30.000 i clienti che hanno scelto il car sharing come strumento di mobilità.

L’area di copertura del servizio oggi comprende ben 58 Km2 nella provincia di Bologna, abbracciando anche la città e il Comune di Casalecchio di Reno ed arrivando fino a Ferrara. Corrente è stato il primo car sharing a flusso libero in Italia a consentire ai suoi utilizzatori di prelevare l’auto in una città e chiudere il noleggio in un’altra.

Le ZOE del car sharing arrivano anche all’aeroporto “Marconi” di Bologna: da dicembre 2018 ad oggi ci sono stati 7.500 prelievi e rilasci in aeroporto. Corrente si conferma un servizio apprezzato sia durante l’orario lavorativo (molte sono le realtà che lo utilizzano anche come mezzo aziendale), sia nella fascia serale e notturna, compatibilmente con le norme in vigore.

Nonostante la pandemia che ha influenzato nell’ultimo anno, la vita di tutti noi, la media dei noleggi giornalieri rimane superiore a 500 (circa il 25% in meno rispetto alla fase pre-pandemica). Oggi però si può dire che chi aveva fatto di Corrente una propria scelta quotidiana sta tornando ad utilizzare le Renault Zoe del Gruppo Tper anche se ancora non a pieno regime in ragione della mobilità generale ridotta a seguito dei divieti e delle misure di contrasto al virus.

UNA MOBILITÀ COMPLEMENTARE

“Tper con i partner privati – spiega Giuseppina Gualtieri, Presidente e AD di Tper – ha scommesso e crede fortemente in questo progetto che punta allo sviluppo di una sharing mobility non “concorrente” ma “complementare” al trasporto pubblico locale. È un tassello nel mosaico del nostro impegno per la mobilità sostenibile in una logica di territorio di area vasta. Per questi motivi abbiamo continuato ad investire anche nell’attuale fase di grave crisi legata alla pandemia. E le novità di oggi lo dimostrano: sono segni concreti che speriamo aumentino la qualità e la sostenibilità dei servizi che svolgiamo già nella prospettiva dell’attesa ripresa”.

“Prosegue la nostra collaborazione con Tper – sottolinea Francesco Fontana- Giusti, Image & Communication Director di Renault Italia – la società che in Italia detiene il maggior numero di Renault Zoe in car sharing, a dimostrazione del successo della vettura 100% elettrica, ideale per questo tipo di servizio grazie ad autonomia, flessibilità e tempi di ricarica. Le attività di car sharing saranno seguite da Mobilize, una Business Unit annunciata dal nostro CEO Luca de Meo a gennaio scorso, centrata su transizione energetica, servizi legati ai dati e alla mobilità come il car sharing che vede la massima espressione qui a Bologna con Corrente”.

LE NOVITÀ DI “CORRENTE”

La flotta di “Corrente” si rafforza con 180 nuove Renault Zoe E-Tech Electric che progressivamente andranno ad affiancare le altre Zoe già operative, fino ad arrivare ad un totale, tra auto già presenti e nuovi arrivi, di oltre 335 automobili complessive. Il rilancio del progetto Corrente può contare anche su una nuova applicazione, sviluppata in collaborazione con Playcar di Cagliari, più funzionale che, grazie anche alla tecnologia bluetooth consente di rendere molto più gradevole l’intera esperienza di noleggio a flusso libero, velocizzando, ad esempio, i tempi di apertura e chiusura del noleggio e della vettura. Non è più necessario l’utilizzo della chiave dal momento che anche le porte possono essere governate direttamente dallo smartphone.

LE NUOVE RENAULT ZOE

Le nuove vetture della flotta appartengono alla nuova generazione di Renault. Con una batteria da 52 kWh, la berlina 100% elettrica si distingue per un’autonomia fino a 395 km in ciclo WLTP (Worldwide Harmonized Light vehicles Test Procedure) e abbina alla ricarica AC fino a 22 kW, anche la ricarica in corrente continua (DC). Grazie al caricabatteria Caméléo di serie, si può recuperare fino al 100% di autonomia in 3 ore presso le colonnine di ricarica da 22 kW, oppure grazie al nuovo caricabatteria DC, si può sfruttare al massimo le colonnine di ricarica rapida, ed in 30 minuti, si possono recuperare fino a 150 km di autonomia.