Bosch, le prime auto a guida autonoma dopo il 2020

Per vedere su strada i primi veicoli a guida effettivamente autonoma bisognerà aspettare “l’inizio del prossimo decennio”. Si tratterà di modelli in grado di funzionare secondo le modalità definite Level 4 e Level 5 – cioè anche senza il costante controllo dell’uomo – ma che saranno limitate all’ambito urbano. A confermarlo è Rolf Bulander, presidente del settore Mobility Solutions di Bosch, nel corso della conferenza stampa annuale di bilancio del gruppo tedesco. “Il futuro della guida autonoma è diviso in due scenari – ha detto Bulander – cioè quello della mobilità a bassa velocità e quello delle strade in cui ci si muove a velocità maggiori, anche elevate”. Per il primo, Bosch è già pronta a debuttare con un costruttore (che l’azienda non ha voluto precisare) entro il 2019, mentre per l’arrivo delle auto Level 4 e Level 5 a guida autonoma in ambito urbano, quello previsto dopo il 2020, il partner con cui lavora il colosso della componentistica e dei servizi è Mercedes. “Per funzionalità superiori al Level 3 – ha precisato Bulander – sarà indispensabile il ricorso alla intelligenza artificiale, sui cui stiamo lavorando assieme a Nvidia”.