BMW Group: più di 7 milioni di veicoli Full Electric o Plug-in Hybrid su strada entro il 2030

BMW Group offre ora un’ampia selezione di vetture premium con un sistema di trazione elettrificato. Sul mercato italiano sono disponibili 21 modelli elettrificati (Full Electric e Plug-in Hybrid) e 71 con tecnologia Mild Hybrid a 48 volt.

Il BMW Group sottolinea il suo impegno per gli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima, concentrandosi principalmente sull’espansione della mobilità elettrica. Oggi, i marchi BMW e MINI con sistemi di propulsione completamente elettrici e ibridi plug-in rappresentano già circa il 13,3% delle nuove immatricolazioni in Europa. Ciò corrisponde a 1,5 volte la quota media di tutti i marchi, che è circa l’8%.

BMW prevede che questa quota salirà a un quarto entro il 2021, a un terzo entro il 2025 e al 50 % entro il 2030. I veicoli dei marchi BMW e MINI dotati di sistemi di propulsione elettrificata sono ora offerti in 74 mercati in tutto il mondo, dove sono stati venduti oltre 500.000 veicoli elettrificati fino al 2019. Entro la fine del 2021, questa cifra salirà probabilmente a oltre un milione. Gli obiettivi di sostenibilità del BMW Group mirano a mettere su strada in tutto il mondo entro il 2030 più di sette milioni di veicoli con sistemi di guida elettrificati, due terzi dei quali varianti completamente elettriche.

L’occasione per fare il punto sull’impegno del BMW Group nella mobilità elettrificata è stato il roadshow ElectrifYou, che si è svolto a Milano lo scorso 1 ottobre e che nel corso del mese sarà replicato anche a Napoli, Bologna, e Firenze.

Leggi anche: Bmw, investimento da 30 miliardi sulle tecnologie orientate al futuro

“POWER OF CHOICE”: UN APPROCCIO EFFICACE ANCHE PER LE FLOTTE

Il BMW Group segue l’approccio del “Power of Choice” per tenere conto delle esigenze dei clienti sui mercati automobilistici globali. “La nostra gamma di motorizzazioni è completa e sta diventando sempre più ampia – dice Dario Mennella, Corporate Direct & Special Sales Manager di BMW Italia – proprio perché pensiamo che a scegliere il tipo di trazione debba essere il cliente finale, a seconda delle sue esigenze e preferenze. Si tratta di una possibilità particolarmente importante nel settore delle flotte aziendali, in cui i driver sono molteplici e con esigenze anche molto diverse tra loro.

“Il processo di elettrificazione della nostra gamma, oltre alle auto completamente elettriche – aggiunge Mennella – include motorizzazioni plug in hybrid (che consentono un utilizzo del veicolo in modalità totalmente elettrica nel commuting tradizionale casa -lavoro, e offrono al contempo libertà di movimento nei percorsi un po’ più lunghi) e anche mild hybrid (una tecnologia che ottimizza ulteriormente il motore diesel o benzina per le percorrenze tradizionali).

“Oggi continuiamo il lavoro iniziato anni fa con l’efficient dynamics e la i3, lanciata sette anni fa e che ancora oggi è un prodotto di punta nella vendita di vetture puramente elettriche. Un accenno, infine, merita anche la Mini Cooper SE, la prima Mini totalmente elettrica, che risulta interessante anche nel mondo delle flotte, soprattutto per le percorrenze cittadine, avendo la possibilità di garantire anche un’autonomia superiore ai 200 km e un piacere di guida tipico del go kart feeling di Mini”.