Batterie dei veicoli elettrici, da Geotab una nuova soluzione per misurarne durata e degrado

Dati aggregati provenienti da 6.300 vetture rivelano che le batterie dei veicoli elettrici possono superare la durata stimata del veicolo.

Valutare lo “stato di salute” della batteria dei veicoli elettrici nel corso del tempo, sia per conoscere l’autonomia e l’usabilità massima nel tempo ma anche per stabilire il valore residuo del mezzo nel mercato dell’usato. Da oggi è possibile grazie ad un nuovo strumento realizzato da Geotab, società globale specializzata in ambito IoT e veicoli connessi, e presentato nel corso dell’evento Geotab Connect 2020.

Questo strumento nasce per aiutare i fleet manager a comprendere come situazioni di utilizzo reali possano influenzare le prestazioni della batteria e per permettere loro di prendere decisioni di acquisto consapevoli. Tutto questo è possibile grazie all’analisi di un enorme volume di dati elaborati dai veicoli elettrici, che includono 64 modelli di veicoli di marche e anni diversi. I risultati emersi rivelano che se i tassi di degrado rimanessero costanti, la maggior parte delle batterie supererebbe la durata stimata del veicolo stesso, continuando a fornire energia per molti altri anni.

“Considerando che siamo nelle prime fasi di adozione dei veicoli elettrici, la salute della batteria è stata tra le principali preoccupazioni dei proprietari di flotte e dei privati”, ha dichiarato Matt Stevens, VP Electric Vehicles di Geotab.

“Dal punto di vista del ciclo di vita, la salute della batteria è fondamentale poiché è il componente più costoso di un veicolo elettrico e influisce sul parco mezzi. Con il nostro strumento per misurare il degrado della batteria dei veicoli elettrici i fleet manager, i primi conducenti di veicoli elettrici e coloro che stanno valutando l’acquisto di un veicolo elettrico avranno le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni più consapevoli sulla guida, sulla manutenzione e sull’acquisto”.