Auto No Problem: un noleggio sempre più elettrificato

Le auto elettriche ed ibride sono al centro dell’offerta di noleggio di Auto No Problem. Nel corso del 2021 la società lancerà una piattaforma web dedicata esclusivamente al mondo dell’elettrificazione, con la possibilità di acquistare online anche gli accessori per la gestione della ricarica.

Auto No Problem punta in maniera sempre più decisa sulla mobilità elettrificata. La società specializzata nei servizi di noleggio a lungo termine punta infatti ad un’offerta a 360° in grado di comprendere sia auto elettriche e ibride plug-in, sia tutti i prodotti e gli accessori ad esse collegati.

auto elettriche

Del resto l’anno che si è appena chiuso ha visto un vero e proprio boom delle auto elettriche ed ibride, che ad oggi rappresentano senza dubbio il principale trend del noleggio. Basta vedere l’andamento delle immatricolazioni: secondo i più recenti dati diffusi da Dataforce, a Dicembre 2020 le auto ibride si sono posizionate al secondo posto tra le alimentazioni preferite dagli acquirenti in Italia.

Parliamo di 31.646 nuove targhe, non così lontano dal risultato delle immatricolazioni delle auto a benzina (che nell’ultimo mese del 2020 sono state scelte da 38.007 acquirenti, in netto calo rispetto alle 69.229 di dicembre 2019), ma soprattutto ben al di sopra delle immatricolazioni delle auto a gasolio (che sono state 28.431, a fronte delle 55.550 dell’anno precedente).

Entrando nel dettaglio dell’immatricolato delle auto ibride, le mild-hybrid (le cosiddette ibride leggere) rappresentano la fetta più consistente: 17.737 unità (sono quadruplicate). In moderata crescita sono anche le ibride tradizionali (passate da 5.936 a 7.611), mentre le ibride plug-in sono aumentate di circa 6 volte (da 971 a 6.298 unità). Il margine aumenta ancora di più se si prendono in considerazione le auto full electric (da 1.114 a 7.077).

immatricolazioni auto dicembre 2020

AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE IN CRESCITA

Ma quali sono i motivi che hanno spinto il noleggio delle auto elettriche e ibride plug-in? Secondo Tommaso De Bortoli, amministratore di Auto No Problem, la ragione va individuata nel fatto che “gli incentivi statali e gli alti valori residui stanno contribuendo a ridurre il gap, in termini di costo, nella gestione di un’auto elettrica o ibrida rispetto ad un’auto a motore termico.

A ciò bisogna aggiungere che l’offerta delle case automobilistiche, in particolare in questi mesi, è aumentata esponenzialmente in tutte le categorie di vetture”.

Un fatto è certo: le richieste di veicoli elettrificati stanno aumentando mese su mese, anche sul web.  “Riscontriamo in maniera particolare l’interesse di PMI e privati – spiega De Bortoli – mentre le aziende medio-grandi necessitano ancora di un po’ di tempo e di dati sulla possibile applicazione delle auto elettriche come soluzione per le auto aziendali. Per questo motivo occorre far provare loro questi modelli”.

NUOVA PIATTAFORMA ONLINE

Venendo ai programmi di Auto No Problem per il 2021, la società guidata da De Bortoli sta lavorando su una piattaforma web dedicata esclusivamente al mondo dell’elettrico e dell’ibrido, sulla scia del successo di Furgone No Problem (la divisione di Auto No Problem dedicata alle esigenze delle aziende in materia di noleggio di veicoli commerciali), in modo da creare delle figure specializzate nel tema della mobilità elettrica.

“La nostra strategia – commenta De Bortoli – è quella di proporre un’offerta che comprenda sia l’auto elettrica sia i prodotti accessori ad essa correlati. Abbiamo stipulato una convenzione con un’azienda leader nel mercato della mobilità elettrica per distribuire tutti gli accessori necessari, dalle wall-box domestiche e aziendali ai cavi di ricarica per le colonnine pubbliche”.

auto ibride ed elettriche

CONSULENZA SPECIFICA

L’attività consulenziale sul mondo dell’elettrico resta centrale nell’offerta di Auto No Problem. “Il nostro obiettivo – spiega De Bortoli – è quello di aiutare gli utilizzatori delle auto e i fleet manager (spesso disorientati ad esempio su modalità e tempi di ricarica) a superare ogni dubbio. Abbiamo approfittato del lockdown di Marzo-Aprile per studiare in modo approfondito i prodotti elettrici e per fare corsi formativi con diverse case automobilistiche, confermando alla fine dell’analisi costi-benefici che il gap economico di gestione tra le auto elettrificate e quelle termiche si sta annullando”.

Non da ultimo – conclude De Bortoli – è di fondamentale importanza il test drive per far comprendere al cliente finale il piacere di guida di un veicolo elettrico. A questo proposito, va rimarcato che il rapporto con le case auto diventa imprescindibile per consentire di spiegare e, soprattutto, far testare con mano ai clienti i plus dei modelli elettrici e ibridi”.

Leggi anche: Auto No Problem: presto in arrivo l’Outlet del Noleggio a Lungo Termine