Auto ibride ed elettriche: sono conosciute dal 44% degli italiani

Il 39% degli italiani dichiara di conoscere i veicoli ibridi o ibridi plug-in (auto, moto, scooter, monopattini, biciclette) e la percentuale sale di ulteriori 5 punti (44%) se si considerano anche quelli elettrici.

Sono alcuni dei dati principali che emergono da un’indagine di Nomisma, frutto di una survey basata su quasi mille interviste e realizzata grazie al supporto di Bper Banca e Sifà nell’ambito più generale dell’Osservatorio Mobilità Smart & Sostenibile di Nomisma.

 

 

Dall’indagine emergono altri dati di rilievo che fotografano un’Italia particolarmente dedicata alla mobilità sostenibile. In particolare, è emerso che chi guida veicoli con tecnologia di propulsione elettrica o ibrida, lo fa soprattutto spinto da incentivi e agevolazioni spesso messe in atto dalle amministrazioni locali.

Quasi 4 utenti su 10, infatti, affermano di ricorrere al trasporto green per i vantaggi e le facilitazioni di cui possono usufruire: tra questi spiccano la possibilità di accedere liberamente al centro città o in zone a traffico limitato (17%), il diritto a parcheggi gratuiti (8%), l’esenzione del pagamento del bollo (7%) e i sistemi di incentivi per l’acquisto (5%). Nella scelta di utilizzare veicoli ad alimentazione ibrida o elettrica è comunque fondamentale l’attenzione all’ambiente e la volontà di ridurre l’inquinamento, indicato come fattore trainante dal 25% degli italiani. 

L’indagine Nomisma è stata presentata ieri a Milano da Silvia Zucconi, Responsabile Market Intelligence & Consumer Insight di Nomisma. Erano presenti anche Fabrizio Togni, Direttore Generale di Bper Banca, e Paolo Ghinolfi, Amministratore delegato di Sifà.