Auto? Gli italiani ne comprano cinque nella propria vita

In media ne acquistano una ogni sette anni. La prima, solitamente, arriva quando si hanno tra i 25 e i 27 anni

Gli italiani cambiano cinque auto in tutta la loro vita, mediamente una ogni sette anni e mezzo.

È questo, in estrema sintesi, quanto emerge da una indagine commissionata da Facile.it e MiaCar agli istituti di ricerca mUp Research e Norstat. Dalla ricerca emerge che, a livello nazionale, il 15% degli automobilisti cambia l’auto ogni 5-6 anni e il 12,5% ogni 7-8 anni; il 5,3% dei rispondenti, ancora, ha dichiarato di sostituire la propria vettura con maggior frequenza (al massimo ogni 2 anni), mentre il 19% lo fa non prima che siano trascorsi almeno 10 anni

DIFFERENZE DI GENERE…

I dati variano sensibilmente a seconda del genere e dell’area geografica. Gli uomini, ad esempio, cambiano l’auto ogni 6 anni e mezzo, più frequentemente rispetto alle donne che invece tendono a sostituire il proprio veicolo solo dopo 8 anni e mezzo.

E GEOGRAFICHE

A livello territoriale, invece, emerge che gli automobilisti residenti nel nord Italia cambiano l’auto più spesso, in media prima del settimo compleanno, mentre al sud e nelle Isole ogni 7 anni e mezzo e nel centro Italia addirittura ogni 8 anni e 3 mesi. La prima auto dura più nel centro Italia (9 anni e 8 mesi) e al sud e nelle Isole (poco più di 8 anni e 7 mesi), mentre nel nord del Paese viene sostituita, in media, prima degli 8 anni di età.

I MOTIVI DEI NUOVI ACQUISTI

Tra le motivazioni che spingono gli automobilisti italiani a cambiare la propria auto, è l’età avanzata del mezzo che si possiede; non a caso il 55% dei rispondenti ha dichiarato di cambiare la propria auto solo quando questa diventa vecchia. Il 36% degli intervistati, invece, ha spiegato di aver sostituito l’auto perché la precedente aveva fatto troppi chilometri, mentre il 25,6% dei rispondenti lo ha fatto perché non era più adatta alle esigenze familiari.

E se il 17,6% ha dovuto comprare un nuovo veicolo perché il precedente si era danneggiato a causa di un sinistro, non mancano coloro che cambiano l’auto abitualmente dopo pochi anni perché vogliono guidare un mezzo sempre nuovo (10,8%).