Auto elettriche: in Italia il costo di possesso è il più alto d’Europa

Le auto elettriche stanno diventando un’opzione sempre più competitiva in termini di costi per i conducenti in molti Paesi europei. In Italia, però, la differenza rispetto a benzina e diesel resta ancora importante. Mentre il costo medio mensile per il possesso di un’auto a benzina in Italia è di 667 euro e per un’auto diesel è di 628 euro, per un’auto elettrica ci vogliono ben 986 euro (il 57% in più rispetto alle vetture diesel e il 47% in più nei confronti di quelle a benzina): un dato che rende l’Italia il Paese europeo dove è più costoso guidare un veicolo elettrico in Europa. 

È quanto emerge dall’annuale studio Car Cost Index di LeasePlan sui costi di possesso dell’automobile. Dallo studio, che ha messo a confronto i dati di 22 Paesi europei, emerge che il costo medio mensile per le auto nei Paesi considerati è di 536 euro al mese per le vetture a benzina, di 523 euro per le auto a gasolio e di 819 euro per le auto elettriche. 

Entrando nel dettaglio dello studio, si scopre che i costi di un’auto elettrica variano notevolmente da Paese a Paese. In Norvegia, ad esempio, i veicoli elettrici costano mensilmente meno (670 euro) rispetto a quelli a benzina (731) e diesel (722). L’Italia, come si diceva, ha invece il primato negativo di avere il più alto costo mensile medio del possesso di un’auto elettrica di tutti gli altri Paesi europei. Dai nostri 986 euro al mese si scende sino ai 952 della Spagna, agli 836 della Francia, ai 788 della Germania e ai 705 del Regno Unito. L’Ungheria si aggira sui 597 euro mensili, mentre Irlanda e Polonia concludono a pari merito con un 634 euro.

Tex Gunning, CEO di LeasePlan, ha affermato: “Il nostro studio Car Cost Index rivela che sono necessari interventi politici su questioni chiave come la tassazione dei veicoli e le infrastrutture di ricarica per rendere i veicoli elettrici un’alternativa praticabile in tutta Europa. Dobbiamo iniziare ora. I veicoli elettrici sono uno dei modi migliori con cui combattere il cambiamento climatico e ogni cittadino dovrebbe potersi permettere di passare alla mobilità ecologica”.