Audi: sulla nuova Q8 la guida autonoma è sempre più vicina

Oltre allo stile c’è (molto) di più. Da poco arrivata nelle concessionarie italiane, Audi Q8, la nuova Suv Coupé della Casa dei Quattro Anelli, stupisce infatti non solo per il design sportivo e l’originale combinazione tra l’eleganza di una coupé e la versatilità di un Suv, ma anche per la presenza di contenuti tecnologici di altissimo livello. 

Nuova Q8 parte infatti con un bagaglio di sistemi di assistenza alla guida molto completo già nella versione Base (i sistemi di assistenza sono ben 39), e sarà via via equipaggiata di tecnologie sempre più raffinate che realizzeranno, di fatto, la guida autonoma nel momento in cui sarà possibile utilizzarla.

 

 

In particolare, a bordo del nuova Audi Q8 non mancano il sistema di assistenza alla guida adattivo (adaptive cruise assist), l’efficiency assistant, il sistema di assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio di corsia, la segnalazione d’avvicinamento al cordolo dei marciapiedi e le telecamere perimetrali. Dietro tutte queste funzioni c’è la centralina zFAS di assistenza al conducente, che ricalcola costantemente ogni differente modello di ambiente circostante e lo utilizza per gestire i sistemi di assistenza.

 

 

Molto sviluppato è anche il sistema Audi Connect, un’interfaccia che svolge innumerevoli funzioni ed è già predisposta per il dialogo “Car-to-X” (termine con il quale si intende la possibilità di far comunicare tra di loro differenti auto).

Fiore all’occhiello è il Remote Garage Pilot, che sarà presente a partire dal 2019, che sotto la supervisione del conducente guida il Suv dentro e fuori dal garage in completa autonomia.