Audi sempre più sicure grazie al sistema Car-to-X

Audi punta a rendere sempre più sicura la guida e lo fa preparandosi a rendere operativo il servizio telematico Car-to-X su alcuni dei suoi modelli venduti in Europa, ovvero sulle Audi A4, A5 e Q7.
Il sistema Car-to-X punta ad aumentare la sicurezza di guida grazie alla trasmissione di importanti informazioni fra le auto e le infrastrutture stradali, utilizzando i dati presenti sul cloud. In particolare, il sistema riceverà indicazioni circa la segnaletica stradale, le informazioni sul traffico o sui semafori. Inoltre, grazie alla ricezione delle indicazioni su eventuali pericoli presenti sulla strada, il sistema è in grado di allarmare in anticipo i dispositivi di sicurezza dell’auto predisponendoli ad eventuali manovre di emergenza.

Tutte queste funzioni sono previste nel pacchetto Audi Connect, ovvero un hotspot wi-fi che collega l’automobile con il conducente, Internet e le infrastrutture, e consente di raccogliere, scaricare e inviare pacchetti di dati via Internet per la realizzazione di una maxi banca dati centrale, raggiungibile appunto tramite cloud. Ad oggi sono già molti i dati disponibili per il corretto funzionamento del sistema Car-to-X, come ad esempio le informazioni su posizione GPS, velocità e consumi, utilizzo delle funzioni di assistenza alla guida come l’Adaptive cruise control (ACC), curve di accelerazione del veicolo, fari, airbag, forza del segnale mobile.

Per il futuro, Audi sta lavorando anche sull’On Street Parking, funzione di ricerca del parcheggio, per segnalare in anticipo al driver la presenza di parcheggi disponibili vicini alla destinazione che si intende raggiungere.