Audi, entro il 2025 emissioni di CO2 ridotte del 30% sulle proprie vetture

La Casa di Ingolstadt è a sostegno degli obiettivi stabiliti dall’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Ecco le misure sostenibili per decarbonizzare la sua intera filiera produttiva.

Audi ha annunciato che entro il 2025 ridurrà del 30% – rispetto al 2015 – le emissioni di CO2 nell’intero ciclo di vita delle proprie vetture. La Casa di Ingolstadt mira così nel lungo termine a una mobilità totalmente sostenibile e a un bilancio carbon neutral di tutte le attività del brand entro il 2050.

Il CEO di Audi, Bram Schot, ha commentato: “Siamo impegnati a raggiungere gli obiettivi climatici di Parigi e contribuiremo a limitare l’aumento della temperatura globale a meno di 2 gradi. Vogliamo diventare il costruttore premium carbon neutral per eccellenza. Questo significa considerare l’intero ciclo di vita dei nostri prodotti”.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati entro il 2025, Audi ha definito un pacchetto di misure riguardanti la decarbonizzazione dell’intera filiera produttiva. Tali misure riguardano ad esempio l’attingere a fonti energetiche rinnovabili, il rendere possibile un ciclo di vita chiuso delle materie prime e l’attingere in misura crescente ai materiali riciclati. In aggiunta, Audi impone ai propri fornitori l’utilizzo di “energia pulita” nella produzione delle batterie, il cui alloggiamento è realizzato tra l’altro in alluminio sostenibile.

Oltre che sui fornitori, Audi si concentra anche sugli stabilimenti. Secondo quanto annunciato dalla Casa tedesca, tutti i siti produttivi di Audi dovranno infatti virare verso una gestione “carbon neutral”. Già pioniere a tal proposito è lo stabilimento di Bruxelles. L’impianto belga, dove dal 2018 viene realizzata Audi e-tron, è il primo sito al mondo con certificazione carbon neutral nel segmento Premium. Il sito utilizza energie rinnovabili (al 95%) o ricorre alla compensazione tramite progetti ambientali (al 5%) per le attività produttive e per la riduzione delle emissioni. L’azienda evita così di immettere nell’atmosfera circa 40.000 tonnellate di CO2 all’anno. Il prossimo passo della strategia Audi consisterà nella conversione carbon neutral dell’impianto ungherese di Gyor.