Athlon, in arrivo nuovi strumenti digitali e app innovative

Con l’obiettivo di essere sempre più presenti in tema di sostenibilità e di servizio al cliente, Athlon ha in programma di integrare prodotti di micromobilità e ultimo miglio nella sua offerta

Nel 2022 – afferma Matthias Micke, CEO di Athon Italy – faremo un upgrade tecnologico proponendo strumenti digitali quali il TCO Simulator, che consente di confrontare i veicoli, anche in termini di emissioni, per verificare quale modello inserire in car policy, estremamente utile anche ai fini della redazione di un bilancio di sostenibilità. Lanceremo la nuova versione dell’app MyAthlon per i nostri clienti – anche per consentire loro di eseguire alcune attività legate al contratto in modalità self-service – e useremo in maniera più estensiva i dati generati dalla connettività, ovviamente con il consenso dei nostri clienti. Sempre in ottica di sostenibilità e di servizio al cliente, andremo anche a integrare prodotti di micromobilità e ultimo miglio. Infine, saremo presenti sul territorio con una serie di punti a brand Athlon e dunque più vicini alla nostra clientela e ai nostri partner”.

MATTHIAS MICKE
CEO di Athon Italy

LE SFIDE DEL 2022

“Stiamo lavorando per tornare alla normalità e cercando soluzioni per superare l’impasse del chip shortage. In particolare, lavoriamo sui veicoli in pronta consegna e sugli stock per riuscire a soddisfare le esigenze più immediate. Inoltre, stiamo programmando con largo anticipo le riunioni con i clienti in vista del rinnovo dei contratti: questo ci consente di lavorare alla scelta dei nuovi veicoli e di poter avviare gli ordini ben prima della scadenza, garantendo efficienza e continuità di servizio. I dati ci dicono che, all’interno del mondo automotive, il noleggio a lungo termine ha tenuto e c’è grande interesse da parte dei clienti, che è importante non deludere. Non possiamo, ovviamente, dettare i tempi della ripresa, ma possiamo offrire soluzioni e strategie per accompagnare i nostri clienti, esaltando il nostro valore consulenziale su una materia che conosciamo molto bene”.

MOBILITÀ ELETTRICA

“Come operatore privato non possiamo avere un ruolo determinante nelle decisioni che porteranno alla creazione delle infrastrutture necessarie allo sviluppo dell’elettrico. Possiamo però fare la nostra parte ed essere i “facilitatori” della transizione alla mobilità elettrica dei nostri clienti, sostenendoli con una serie di servizi collaterali – dalla energy card ai servizi di ricarica anche “domestici” – e favorendoli in tutte le condizioni che portano all’immatricolazione di un veicolo a basso impatto ambientale. Un esempio può venire dalla gestione di flotte al 100% elettrico più ibrido di veicoli commerciali, che già oggi facciamo: l’expertise è fondamentale e può fare la differenza in termini di servizio e assistenza. La transizione energetica richiede anche una certa elasticità: ad esempio, siamo in grado di offrire contratti flessibili o meglio di “mixare” le durate dei contratti – come il nostro Rent&Roll, che prevede noleggi da uno a dodici mesi – dando ai clienti la facoltà di scegliere le vetture elettriche anche per periodi definiti o in base alle esigenze, ad esempio per muoversi in presenza di vincoli alla mobilità. Infine, i test drive con veicoli elettrici si confermano un momento prezioso di verifica delle attese dei clienti. In ogni caso, lavoriamo guardando all’obiettivo dichiarato dal Gruppo Athlon di raggiungere il 50% della flotta a motorizzazione elettrica entro il 2025”.