Appuntamento a Milano con il futuro delle flotte

di Gian Primo Quagliano

AAM21-gennaio2016_highLa crisi dell’auto è ormai dietro le nostre spalle. Ci sono pareri diversi sulla velocità della ripresa, ma nessuno mette più in dubbio che si stia ormai marciando verso il ritorno alla normalità. Una mano per favorire il recupero per l’auto aziendale l’ha data il Governo con la legge di stabilità, stabilendo che anche per gli autoveicoli acquistati da aziende ed altri titolari di partita Iva tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016 si applichino quote di ammortamento maggiorate. Naturalmente la nuova fiscalità, che vale per tutti i beni strumentali, va coordinata con le discriminazioni fiscali già in vigore per le autovetture e quindi vi è materia per le interpretazioni degli specialisti, compresi naturalmente quelli del nostro servizio fiscale.

Con l’uscita dalla crisi e la sfida dell’auto connessa e a guida autonoma all’orizzonte delle flotte auto si profilano scelte difficili. La Fleet Manager Academy di marzo a Milano fornirà utili chiavi interpretative per affrontare la sfida di un futuro che è già una realtàAl di là dei bizantinismi a cui i gestori di auto aziendali sono da tempo abituati, è comunque un dato di fatto che un’agevolazione esiste, che avrà durata limitata nel tempo e che quindi vi sarà una spinta immediata all’acquisto di nuove auto per le flotte aziendali. D’altra parte la fine dei tempi cupi offre nuove opportunità sia alle case auto che agli altri fornitori di beni e servizi per le flotte che, certamente, dopo la lunga carestia, non vogliono perdere l’occasione di fare business. È un loro diritto e va bene così. Per i fleet manager si impone però la necessità di valutare con grande attenzione sia le auto da inserire nelle loro flotte che le soluzioni gestionali e tecnologiche da privilegiare.

É dunque venuto il momento di fare scelte importanti. In considerazione di questa situazione stiamo preparando una edizione di Fleet Manager Academy proprio sulle nuove sfide per i fleet manager nel momento in cui si esce dalla crisi e si devono fare i conti con un progresso tecnologico che negli ultimi anni ha galoppato. E ciò anche perché la crisi” epocale” del 2008, che ha fortemente penalizzato i paesi della fascia meridionale della zona euro, nel resto del mondo è stata superata in pochi anni e il settore dell’auto ha conosciuto una stagione veramente esaltante. E così anche i fleet manager italiani sono già chiamati a fare le loro scelte tenendo conto che l’auto connessa è già una realtà e che l’auto a guida autonoma lo sarà nel giro di qualche anno.

Proprio a questi due temi alla Fleet Manager Accademy  che si terrà il 15 marzo a Milano sarà dedicata la Lectio Magistralis di apertura tenuta da Lukas Neckermann, guru della Mobility Revolution, che in questo numero anticipa alcuni temi del suo prestigioso intervento. Con un incipit di questo tipo la Fleet Manager Academy cercherà poi di mettere a fuoco come la tecnologia influenzerà le scelte delle flotte, cominciando da quelle delle auto nell’era della connettività, per venire poi all’impatto della tecnologia sul TCO, alle nuove proposte delle società di noleggio, alla rivoluzione nelle assicurazioni determinata dal forte calo degli incidenti. Una serie di argomenti, quelli che verranno affrontati, che renderanno la Fleet Manager Academy di Milano un evento imperdibile e che affronterà non solo alcuni grandi temi su cui un’informazione di base è data già in questo numero di Auto Aziendali Magazine, ma anche tanto di più e con un format in parte rinnovato all’insegna della tecnologia.

Buona lettura.