Advertisement

App e smartphone aiutano flotte e mobilità

di Gennaro Speranza

Le applicazioni mobili hanno rivoluzionato molte delle attività quotidiane. Oggi le app per smartphone e tablet sono infatti in grado di aiutarci a gestire moltissime cose e ne esistono di ogni tipo e per soddisfare le più svariate esigenze: prenotare un volo aereo, ordinare cibo, fare shopping, scovare i migliori ristoranti in città, fare amicizia e chi più ne ha più ne metta. Tutte comodità che possono essere garantite da un semplice tocco sullo schermo del nostro smartphone. In un certo senso, possiamo dire che con le app è cambiato il modo di fare acquisti, di viaggiare, di divertirsi

 

 

Gli strumenti che aiutano le flotte

Anche nel mondo delle flotte aziendali le app hanno segnato una rivoluzione e oggi sono sempre più diffuse. Il motivo è presto spiegato. Il lavoro di un fleet manager non si esaurisce con la scelta dei fornitori e delle vetture da inserire all’interno del parco auto aziendale. Queste decisioni rappresentano soltanto l’inizio di un lavoro quotidiano di gestione e ottimizzazione dell’uso dei veicoli aziendali. A prescindere dalle dimensioni della flotta, la gestione efficiente del parco auto è insomma un obiettivo non facile da raggiungere. Per conseguirlo, le opportunità messe a disposizione dalla tecnologia possono venire in aiuto. Sul mercato è possibile trovare numerose realtà che offrono software applicativi che consentono a fleet manager e driver di gestire in modo efficiente diverse funzionalità. 

 

Veicoli sempre sotto controllo 

Silvia Salemi, Chief Marketing Officer di Targa Telematics

Uno di questi è MyTarga, app sviluppata da Targa Telematics che consente di avere a portata di mano una pluralità di servizi e informazioni sul proprio veicolo. Basta avere il dispositivo Gps a bordo per conoscere la posizione dell’auto, ricevere avvisi e allarmi in caso di furto o per uso improprio del mezzo (come ad esempio per eccessiva velocità). In caso di furto l’utente, con un semplice tocco, può richiedere l’intervento della centrale operativa di Targa Telematics, che interviene in collaborazione con le Forze dell’Ordine per il recupero del mezzo.

“A breve sugli store di Apple e Google Play – spiega Silvia Salemi, Chief Marketing Officer di Targa Telematics – verrà resa disponibile MyTargaFleet, App rivolta a soddisfare le esigenze dei fleet manager, semplificarne l’attività quotidiana e garantire la sicurezza ai driver. Il gestore flotte con un touch potrà verificare istantaneamente la posizione e lo stato dei mezzi e potrà altresì proporre suggerimenti e indicare specifiche necessità. Il valore aggiunto dell’App è la user experience tesa a soddisfare le aspettative dei clienti: Targa Telematics vuole offrire al gestore flotte uno strumento per esprimere le proprie esigenze”. 

 

Quando serve un taxi al volo 

Barbara Covili, General Manager di Mytaxi Italia

C’è poi mytaxi, app che permette di prenotare un taxi in pochi e semplici clic e all’interno della quale una particolare attenzione viene rivolta al settore business. “Molti degli spostamenti effettuati a bordo di mytaxi sono, infatti, viaggi aziendali e i business traveller che usano la app possono contare su un sistema sicuro, affidabile e pratico”, ha affermato Barbara Covili, General Manager di Mytaxi Italia.

“Inoltre, grazie alla partnership instaurata con Concur, la gestione delle spese diventa meno laboriosa e totalmente digitale, permettendo di risparmiare tempo e rendendo il lavoro dei fleet manager più semplice. Questa funzione, che deve essere attivata manualmente dal passeggero sul suo profilo, provvede a caricare direttamente le ricevute mytaxi su Concur”.

Si tratta, quindi, di uno strumento in grado di far risparmiare tempo e carta, sia alle aziende che ai dipendenti. “Esiste inoltre anche la possibilità di attivare un business account che consente all’azienda di creare un profilo in cui invitare i propri dipendenti e tenere sotto controllo le spese. Tutti gli spostamenti potranno dunque essere visualizzati online e una volta a bordo, l’utente potrà scegliere se utilizzare il proprio profilo o quello aziendale”, conclude Covili. 

 

Il Telepass allarga il raggio d’azione 

Raffaella Colello, Head of Sales B2B di Telepass

Restando in tema di gestione digitale delle spese aziendali c’è poi l’app Telepass Fleet, che permette ai driver che utilizzano il dispositivo Telepass installato a bordo del veicolo di effettuare tutta una serie di operazioni che agevolano e semplificano la definizione della nota spese. In particolare, attraverso questa app il dipendente può in qualunque momento visualizzare la spesa sostenuta e classificarla come privata o aziendale.

Inoltre può effettuare cambi targa (se autorizzato dal fleet manager), monitorare tutti i pagamenti effettuati con Telepass suddivisi per servizi (pedaggi, parcheggi, sosta sulle strisce blu cittadine, accesso all’area C di Milano, traghetti), comunicare le segnalazioni di furto o smarrimento ed effettuare richieste di assistenza. “Per agevolare il fleet manager – dice Raffaella Colello, Head of Sales B2B di Telepass – abbiamo poi studiato e arricchito il Portale Telepass Fleet che semplifica la gestione della flotta e dei dispositivi Telepass su di essa installati e permette un puntuale monitoraggio e controllo dello spending delle auto aziendali”. 

 

La gestione del parco auto 

Valentina Ubaldi, product manager ZTravel e ZCarFleet Zucchetti

Proseguendo la nostra navigazione tra le app che consentono di gestire le flotte spicca ZCarFleet. Sviluppata da Zucchetti, l’applicazione consente ad ogni utente di monitorare in maniera immediata la situazione della propria auto aziendale, anche in modalità off line.

“L’app ZCarFleet – spiega Valentina Ubaldi, product manager ZTravel e ZCarFleet Zucchetti – è estremamente intuitiva e consente di richiedere un’auto in pool disponibile a parco, dichiarare guasti e incidenti, inserire in maniera immediata eventuali allegati tramite l’utilizzo della fotocamera, inserire dati su rifornimenti, pedaggi, percorrenze chilometriche, eccetera”.

Uno dei vantaggi principali dell’app è l’integrazione con il software di gestione Infinity ZCarFleet Zucchetti: driver e fleet manager sono sempre allineati, utilizzano lo stesso strumento e tutte le informazioni sono a portata di un click, da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. 

 

Le web app conquistano spazio 

Domenico Petrone, presidente Viasat Group

Nel variegato mondo delle applicazioni mobili, si stanno facendo largo anche le cosiddette “web app”, ovvero applicazioni che funzionano come un sito web, adattandosi automaticamente alla piattaforma (Android, iOS, Windows Phone) e al device (pc, tablet, smartphone). Il vantaggio è che non si devono installare sul proprio smartphone, salvaguardando la capacità di memoria del dispositivo, elemento di non poco conto, visto che i nostri telefoni sono sempre al limite della propria capacità di memoria.

Tra queste web app c’è Viasat Portal, applicazione dedicata al mondo dei gestori delle flotte (di proprietà o a noleggio) che si completa con l’installazione a bordo dei veicoli di un localizzatore satellitare Viasat. “Si tratta di una piattaforma di semplice utilizzo – spiega Domenico Petrone, presidente Viasat Group – che, attraverso dispositivi di ultima generazione, si propone di offrire servizi a valore aggiunto in termini di protezione, sicurezza, diagnostica predittiva, ma anche di fidelizzazione del cliente finale, così da consentire una gestione ottimale dei processi e un incremento reale dei margini economici”. 

 

Soluzioni su misura con Mopar Connect

Avere a disposizione una gamma di servizi connessi dedicati su smartphone o website in grado di fornire supporto nella gestione del veicolo, in qualsiasi luogo, anche da remoto. Uno degli ultimi “must” in fatto di alta tecnologia si chiama Mopar Connect ed è targato FCA. Mopar Connect è, in pratica, una sorta di assistente personale che si integra con UConnect Live, l’app di FCA che offre servizi personalizzati per potenziare le funzioni disponibili al volante come, ad esempio, ecoDrive per rilevare i consumi e TomTom Live per il supporto alla navigazione.

I clienti di Mopar Connect possono avvalersi di servizi come myCar, myAssistant e myRemoteControl. Grazie a questi servizi è possibile ottenere assistenza stradale, localizzazione del veicolo a seguito di un furto e possibilità di controllare da remoto funzioni come quella di blocco e sblocco delle portiere. Non solo. Mopar Connect informa anche della posizione del veicolo parcheggiato e fornisce alcuni dati come il livello del carburante e la pressione degli pneumatici.

Mopar Connect è insomma un set di servizi con soluzioni su misura e per differenti tipologie di clientela: dai privati all’utenza business, come imprenditori, liberi professionisti o società che possiedono flotte di veicoli aziendali. A questi ultimi, Mopar offre un pacchetto completo di Fleet Management, per monitorare e gestire il parco auto, che combina i servizi su App precedentemente descritti, fruibili da chi guida il veicolo, a servizi telematici di controllo remoto tramite un evoluto portale web pensato per il Fleet Manager.