Telepass per la mobilità degli sportivi

Grazie a una partnership con Sport e Salute la società di mobilità integrata metterà a disposizione di atleti e associazioni agevolazioni in occasione di gare e tornei

Telepass, società leader in Italia della mobilità integrata, e Sport e Salute S.p.A., società dello Stato per la promozione dello sport come componente essenziale nel benessere della persona e nello sviluppo della società, hanno annunciato una partnership strategica a favore della digitalizzazione del mondo dello sport e della promozione di valori condivisi: movimento, salute, benessere e innovazione.

TELEPASS AL SERVIZIO DELLO SPORT

Telepass metterà a disposizione di atleti, sportivi, associazioni sportive dilettantistiche, federazioni ed enti di promozione sportiva il suo ecosistema di servizi smart, fruibili tramite un’unica app, semplificando così i loro spostamenti e la gestione delle spese di trasferta di atleti, dirigenti, allenatori e tecnici.

I VANTAGGI, DAL PEDAGGIO AL NOLEGGIO

Tutti questi operatori legati al mondo di Sport e Salute potranno accedere a diversi vantaggi e agevolazioni applicati sui servizi Telepass, che, oltre al pagamento del pedaggio autostradale, includono il servizio di noleggio dei mezzi in sharing (bici, moto e monopattini elettrici), il pagamento del carburante e della ricarica dei veicoli elettrici, di bollo e assicurazione e i servizi di fleet management.

“VOGLIAMO SEMPLIFICARE LA MOBILITÀ DEGLI SPORTIVI ITALIANI”

“Con questa partnership Telepass si impegna a diventare la piattaforma di mobilità dello Sport Italiano, mettendo a disposizione il suo ecosistema di servizi smart: vogliamo migliorare l’accessibilità allo sport e semplificare gli spostamenti fornendo soluzioni smart a tutti gli operatori del settore”, dice Gabriele Benedetto, Amministratore delegato di Telepass.

 “È una partnership fondamentale per Sport e Salute che vuole avvicinarsi sempre di più ai 20 milioni di praticanti sportivi del nostro Paese. Favorire, semplificare la loro mobilità significa aiutare famiglie, associazioni, atleti giovani e meno giovani nella loro passione quotidiana e in gare, campionati, tornei, raduni che scandiscono la loro vita e il ritorno alla normalità”, ha aggiunto Vito Cozzoli, Presidente e Amministratore delegato di Sport e Salute.