Aiways arriva in Italia con U5, il D-SUV 100% elettrico, innovativo e intelligente

IIl costruttore automobilistico cinese nativo elettrico debutta in Italia. Il Gruppo Koelliker sarà il distributore esclusivo

Aiways, costruttore automobilistico cinese nato nel 2017 con l’intento di rispondere alle sfide della mobilità di domani, debutta in Italia con U5, il D-SUV 100% elettrico, introdotto sul mercato italiano in esclusiva dal Gruppo Koelliker.

ADATTO A TRATTI BREVI E LUNGHI

Il modello U5 è stato accolto positivamente nei Paesi dove è già distribuito per le sue innumerevoli caratteristiche distintive: l’autonomia eccezionale, il design elegante e le tecnologie all’avanguardia.

Veicolo a zero emissioni, U5 è una perfetta compagna di viaggio per la vita di tutti i giorni. Che si tratti di brevi percorsi in città o lunghi tragitti fuori porta, con Aiways U5 ogni destinazione è raggiungibile in modo comodo ed economico e il piacere di guida è assicurato.

GRANDE AUTONOMIA E RICCA DOTAZIONE DI ADAS

Il D-SUV Aiways U5 dispone di una batteria da 63 kWh che garantisce fino a 410 km di autonomia. La potenza erogata è di 150 kW (204 CV). Di serie, una ricca dotazione di sistemi ADAS e di guida autonoma di L2+ nonché di sicurezza passiva, un’APP dedicata per il controllo da remoto, aggiornamenti software (OTA), 3 modalità di guida, 3 livelli di frenata rigenerativa, quadro strumenti digitale e display touch da 12,3”, Apple CarPlay e EasyConnection-Carbit per Android.

In Italia è commercializzato nell’allestimento base, estremamente completo, X-cite e in quello premium Prime. Per entrambe le versioni, Aiways offre ai clienti una garanzia di 5 anni o 150.000 e 5 anni di assistenza stradale. Otto anni o 150.000 km la garanzia sulla batteria di trazione.

UN SUV DA RECORD

Aiways U5 nel 2019 è entrato nel Guinness dei Primati per “il viaggio più lungo percorso con un veicolo elettrico (prototipo)” che ha visto l’Engineering Drive Team Aiways U5 percorrere in 52 giorni 15.022 km, da Xi’an in Cina, attraverso 12 Paesi, passando anche per il deserto del Gobi, fino a Francoforte in Germania, dove l’IAA era in pieno svolgimento.

Una spedizione senza precedenti che ha dato la possibilità di verificare e mettere a punto gli aspetti chiave che caratterizzano il veicolo riguardo prestazioni, affidabilità e autonomia reale attese dai consumatori oggi.