Addio all’annus horribilis, benvenuto 2021!

di Vincenzo Conte

EDITORIALE

Molte cose sono cambiate nel 2020, anche nel settore delle flotte aziendali. Le occasioni di vedersi di persona sono state rare e per questo abbiamo sviluppato la nostra offerta digitale, con nuovi format e appuntamenti tradizionali riproposti online. La nostra Fleet Manager Academy Digital Edition è stata coronata da un grande seguito, confermando online il successo che caratterizzava le edizioni tradizionali.

Finisce il 2020, annus horribilis, e lascia spazio al 2021, che sarà il primo anno del post emergenza e che offrirà molte nuove opportunità. Ma cosa ci resta alla fine di un 2020 che ha sconvolto le nostre abitudini e che ha rivoluzionato il modo in cui portiamo avanti le relazioni interpersonali?

La risposta a questa domanda sembrerebbe scontata. Il 2020 è stato infatti un anno particolarmente difficile, in cui oltre a fronteggiare una pesante emergenza sanitaria (su cui non ci soffermeremo, perché se ne è parlato e se ne continua a parlare abbondantemente su tutti i media) abbiamo dovuto radicalmente cambiare il nostro stile di vita. Abbiamo imparato a costruire e a usare un ufficio casalingo; volenti o nolenti, lo smart working ci ha accompagnato per molti mesi e abbiamo l’impressione che continuerà a farlo ancora per un po’. Abbiamo imparato a familiarizzare con pratiche quali la sanificazione, dei veicoli o dei posti di lavoro. Abbiamo cambiato radicalmente la nostra mobilità ed il modo in cui affrontiamo le relazioni in ambito lavorativo.

È innegabile che tutto questo ci accompagnerà ancora e che ce ne ricorderemo per molto. Eppure, in occasione della fine del 2020 e dell’arrivo del nuovo anno, è opportuno evidenziare come in un quadro così negativo vi siano anche elementi che ci lasciano ben sperare per il futuro. Il primo è sicuramente la capacità di reagire alle sventure dimostrata dall’intero settore della mobilità aziendale. Seppur costretti dalle avversità, abbiamo imparato a fare sistema, a collaborare per il bene e la sicurezza di tutti, a instaurare relazioni di lavoro sempre più strette, anche se a distanza, anche se con uno schermo a fare da intermediario. E poi abbiamo fatto di necessità virtù.

Non potendo mettere in piedi i nostri consueti eventi in maniera tradizionale ci siamo di buon grado adeguati alla tendenza alla digitalizzazione e abbiamo riproposto i nostri consueti format in edizione digitale. Ad esempio la nostra Fleet Manager Academy, che si è svolta il 2 dicembre nella sua prima digital edition, è stata un grande successo ed ha potuto contare anche in questa nuova modalità sul pubblico che ci ha sempre seguito nelle edizioni svolte in maniera tradizionale. A chi ha scelto di seguirci anche in questa nuova avventura abbiamo proposto contenuti innovativi (ad esempio l’area espositivi digitale e le meeting room) accanto ai consueti seminari, tavole rotonde e workshop, riproponendo di fatto quell’approccio completo che ha sempre rappresentato il valore aggiunto dei nostri eventi.

Vi promettiamo ulteriori novità in arrivo nel 2021, che si prospetta come un anno di forte discontinuità rispetto al 2020, un anno in cui inizieremo a vivere quella “nuova normalità” di cui abbiamo spesso parlato, anche nel settore della mobilità aziendale. Il nostro approccio continuerà ad affiancare il digitale alle occasioni di incontro di persona (non appena sarà possibile). I nuovi format che abbiamo lanciato nel 2020 (ad esempio la Live Round Table e il Live Fleet Matching) saranno ancora nel nostro palinsesto e lo sviluppo del canale digitale ci permetterà di rendere ancora più stretto il contatto con i nostri lettori e di essere sempre più tempestivi nella comunicazione delle novità che arriveranno nel corso dell’anno.

A proposito di novità: questo numero di Auto Aziendali magazine è dedicato alla presentazione delle novità che case automobilistiche, società di noleggio e società di servizi per le flotte aziendali hanno in programma di lanciare nel corso del 2021. Saranno le parole dei protagonisti a descrivere cosa bolle in pentola, in un’inchiesta per la quale abbiamo interpellato le principali aziende che operano nel settore della mobilità aziendale. L’intero numero è dedicato a questa inchiesta, a parte le nostre consuete rubriche e i test drive. Siamo certi che ci sono elementi che vi saranno molto utili per programmare le vostre attività nel 2021; per questo non ci resta che augurarvi buona lettura!