2008: il Crossover compatto che piace ai giovani

di Roberto Mazzanti

imageÈ una predestinata, un’auto nata per avere successo, la nuova Peugeot 2008, ammirata a Ginevra, che presto vedremo anche sulle strade italiane. Fare previsioni sull’indice di gradimento di un modello che debutta sul difficile mercato nostrano non è mai facile, ma in questo specifico caso ci si può sbilanciare perché è una vettura che si presenta con un biglietto da visita più che convincente per via di una serie di caratteristiche destinate a richiamare l’attenzione, con l’obiettivo di conquistare consensi in maniera trasversale grazie a caratteristiche che la rendono un’auto  polivalente, non troppo ingombrante nel traffico cittadino, capace di affrontare fondi stradali innevati o scivolosi, in grado di cavarsela quando si trova alle prese con esigenze più diverse.

Linea moderna
 L’ultima nata di Casa Peugeot, debuttante al Salone di Ginevra, è una vettura compatta, multiuso, con portellone e vocazione per il fuoristrada leggero grazie al Grip Control. Linea sbarazzina, abitacolo spazioso e grande capacità di carico per i bagagli. Motori a benzina ad iniezione diretta e diesel HDi di ultima generazione; cilindrate ridotte e Stop&Start per mini-consumi.Le carte vincenti del nuovo Peugeot 2008 sono innanzitutto una linea moderna disegnata per piacere ai giovani e non solo a loro. E’ un Crossover, un modello trasversale per antonomasia, che si inserisce in un segmento in grande crescita e destinato, secondo le analisi degli esperti, a proseguire nel trend espansivo. Sfrutta in maniera intelligente la stretta parentela con la 208,  da cui deriva (pianale e motori sono gli stessi) che si sta affermando nel superconcorrenziale segmento delle city car. E’ compatta (lunga 4,16 metri e larga 1,74) e sembra essere concepita per conciliare l’utilizzo quotidiano con quello del tempo libero grazie alle quattro porte (e al portellone posteriore) e grazie soprattutto all’abbondante spazio che mette a disposizione dei passeggeri e dei bagagli.

imagePer i giovani, ma non solo
Perché dovrebbe piacere ad un pubblico giovane? Ha linee dinamiche, colori vivaci, quel tanto di cromature che danno visibilità all’insieme, un assetto sopraelevato da Suv tascabile, fari anteriori che sembrano una scultura, un abitacolo innovativo per modularità e comfort, ruote alte con cerchi da 17” e con pneumatici “Mud&Snow” per affrontare l’off road, un tetto dalla linea originale che sale verso la coda formando una sorta di piccola onda in corrispondenza del montante centrale,  frontale aggressivo, fiancate con superfici scolpite, il “didietro” arrotondato e muscoloso con un ampio spoiler sopra il lunotto e con le luci massicce che si espandono anche sulle fiancate. I paraurti e le parti inferiori della carrozzeria di colore nero hanno una funzione protettiva e non mancano gli inserti anteriori e posteriori, paracolpi in acciaio inossidabile e modanature laterali cromate.

Un modello globale
La vocazione della nuova 2008 è quella di essere un modello globale “che vuole consolidare la sua leadership nel segmento di appartenenza in Europa e che punta a conquistare nuovi clienti in Asia e in America Latina” come ha sottolineato il direttore generale di Peugeot, Maxime Picat. Per gli automobilisti del Vecchio Continente  2008 viene prodotta nello stabilimento francese di Mulhouse; nel 2014 uscirà anche dalla fabbrica cinese di Wuhan e nel 2015 da quella brasiliana di Port Real. La strada seguita dal 2008, per quel che riguarda esperienza nel mondo delle city car e know how nel segmento dei crossover, è stata aperta dalla sorella maggiore 3008, che ha riscosso un indubbio successo, come dimostrano i 440 mila esemplari venduti.

Interni di qualità
La linea esterna moderna si sposa con interni di qualità impreziositi da elementi in cromo satinato che caratterizzano gli aeratori, la leva del freno a mano, le finiture della parte inferiore del piccolo volante, gli inserti del pomello della leva del cambio e le modanature dello schermo touchscreen. Una funzionale novità è rappresentata dal quadro strumenti in posizione rialzata che fornisce tutte le informazioni necessarie alla guida senza che chi sta al volante sia costretto a distogliere lo sguardo dalla strada. Particolarmente piacevole l’atmosfera a bordo per via di guide a led che diffondono una tenue luce azzurra dal tetto panoramico in cristallo, mentre i profili dei quadranti degli strumenti hanno un bordo retroilluminato blu sempre a Led.

imagePerfetta visione della strada
Grazie alla guida in posizione rialzata, il pilota dispone di una perfetta visione della strada ed ha   sempre il mezzo sotto controllo grazie ad un assetto affidabile (avantreno pseudo-McPherson e retrotreno a traversa deformabile) che regala una sintesi di alto livello tra comfort, stabilità e dinamismo. In condizioni di bassa aderenza c’è il Grip Control che ottimizza la motricità e che propone a chi sta alla guida cinque modalità di marcia selezionabili attraverso una manopola sulla consolle centrale: Standard, Neve, Fuoristrada, Sabbia e ESP Off. Il sistema agisce come un differenziale a slittamento limitato con il trasferimento della coppia sulla ruota con la maggiore aderenza. La distanza dal suolo di 16 centimetri consente infine alla 2008 di superare ostacoli impegnativi lungo il percorso in fuoristrada con l’aiuto del Grip Control.

Abitabilità generosa
La sicurezza attiva e passiva è di alto livello: tutte le versioni sono dotate di serie di Esp (disinseribile fino a 50 km/h) che raggruppa le funzioni di antipattinamento ASR, di controllo della stabilità CDS, di assistenza alla frenata d’emergenza AFU e di ripartitore elettronico di frenata REF. Per la protezione dei passeggeri ci sono sei airbag e, in caso di incidente, i servizi Peugeot Connect SOS e Peugeot ConnectAssistance localizzano il veicolo e fanno partire i soccorsi. Pur appartenendo alla categoria delle compatte,  2008 offre un’abitabilità generosa con un passo di 2,54 metri, i sedili posteriori modulari che si possono ripiegare in maniera asimmetrica (1/3-2/3) in modo da aumentare la capacità del bagagliaio da 360 a 1194 litri, di cui 22 sotto il piano di carico. Quest’ultimo ha una soglia di carico bassa, a soli 60 cm, che unita all’ampiezza del portellone rende agevoli le operazioni di carico e scarico dei bagagli. Nell’abitacolo infine abbondano i vani portaoggetti e lattine nonché tasche per i documenti. In totale il volume di questi vani è di 24 litri, in grado di contenere gli oggetti che siamo abituati a portarci dietro in un viaggio.

Motori
Non resta che parlare dei motori, soprattutto dei tre cilindri a benzina di nuova generazione, compatti e leggeri, con sovralimentazione abbinata all’iniezione diretta, molto sobrii nei consumi grazie anche all’introduzione del sistema Stop&Start che offre la messa in stand-by automatica del motore, ripartenza senza rumori né vibrazioni, grande piacere di utilizzo. Chi non apprezza questo tipo di funzione può disattivarla in qualsiasi momento tramite un pulsante sul cruscotto. In Italia  2008 al momento del lancio viene commercializzata con due motorizzazioni a benzina (1.2 VTi 82 cv e 1.6 VTi 120 cv) e con tre turbodiesel dotati di filtro attivo antiparticolato Fap (1.4 HDi 68 cv, 1.6 e-HDi 92 cv e 1.6 e-HDi 115 cv). Tutti i motori si caratterizzano per i consumi contenuti e le ridotte emissioni di CO2. I cambi, manuali o robotizzati, sono a 5 e 6 marce; tre gli allestimenti (Access, Active e Allure) con dotazioni crescenti e cerchi in lega da 15”-16” e 17”. Ampia possibilità di caratterizzare sia l’esterno che gli interni de 2008; nella gamma degli accessori particolarmente interessante il gancio da traino RDSO, smontabile senza utensili, e le barre sul tetto con sicura per montare portabiciclette, portasci e portabagagli sul tetto. Per allietare il viaggio ai bambini è possibile installare un supporto multimediale nei poggiatesta con schermo fino a 13 pollici.
Fattore importante di attrazione verso questo modello è rappresentato dai prezzi, particolarmente aggressivi. Si parte da 15.100 euro per l’1.2 VTi 82 cv nell’allestimento Access per salire ai 16.750 dell’Active e ai 18.500 dell’Allure. L’altro benzina, l’1.6 VTi 120 cv, viene proposto solo nell’allestimento Allure a 20 mila euro. Nei diesel troviamo 1.4 HDi 68 cv a 16.540 euro (Access) e a 18.100 l’Active; il1.6 HDi 92 cv FAP®  Stop&Start a 18.950 euro (Active) e 20.700 (Allure); lo stesso modello con cambio robotizzato a 19.750 e 21.500 euro. Infine al top il1.6 HDi 115 cv FAP®  Stop&Start a 21.600 euro.

Lascia un commento