Grandland: la terza X di Opel

Prove auto

La migrazione degli automobilisti da modelli classici come berline e station wagon verso i più allettanti Suv e crossover è un fenomeno in continua crescita. L’offerta delle Case si è adeguata, in questo caso, seguendo la domanda e non creandola come spesso accade nel mondo dell’auto. Opel ha reagito rapidamente all’ondata schierando, in tempi brevi, tre Suv che coprono tutte le fasce del mercato. Dopo Mokka X e Crossland X arriva adesso il fratello più grande Grandland X che si presenta con una lunghezza di 4,48 metri, una larghezza di 1,86, un’altezza di 1,61 metri e il generoso passo di 2,67 metri. Influisce non soltanto sull’abitabilità ma anche sulle proporzioni del design esterno. 

 

 

Linea solida con accenni sportivi 

Nel tracciare le forme di Grandland X i designer di Opel sono riusciti a definire una vettura capace di interpretare in modo equilibrato le diverse anime tipiche di uno Sport Utility. Non si poteva, ovviamente, rinunciare all’immagine di solidità e affidabilità, valori che ritroviamo bene espressi nel frontale – probabilmente la parte più caratteristica di Grandland X – dominato dalla griglia che sembra proiettare in avanti la vettura mentre le alette che partono dal logo del “blitz”, la saetta di Opel, si raccordano con i proiettori dal design affilato. Visto di fronte, insomma, Grandland X appare veramente imponente, con i muscoli ben distribuiti lungo le fiancate e nella coda, ma senza esagerare, ottenendo così una linea complessiva elegante e dinamica

GUARDA IL VIDEO: OPEL GRANDLAND X – PROVA SU STRADA 

 

 

Lo stile dell’abitacolo 

Come anticipato, lo spazio a bordo, grazie al passo, non manca di certo in un ambiente chiaramente impostato per offrire la massima qualità. Plancia e console centrale con touchscreen sono organizzati con grande chiarezza e allineati orizzontalmente rispetto al guidatore. Tre file di comandi consentono di accedere rapidamente e in modo intuitivo al sistema di infotainment, al controllo del climatizzatore e alla regolazione del telaio. Forme e materiali sono stati scelti per trasmettere a guidatore e passeggeri la sensazione di benessere a bordo che può essere accresciuta scegliendo fra gli optional il tetto panoramico. Dalla posizione di guida rialzata lo sguardo può spaziare in ogni direzione senza incontrare ostacoli, un fattore importante per una guida sicura. A richiesta, Opel Grandland X può essere equipaggiato di sedili ergonomici certificati da esperti di postura, di volante riscaldabile e di sedili riscaldabili anteriori e posteriori. Nella classe di vetture alla quale appartiene, il Suv di Opel, comodo per cinque persone adulte, può vantare una generosa capacità di carico che va da 514 a 1.652 litri. In funzione dell’allestimento è disponibile anche il sistema di apertura/chiusura del portellone attraverso il semplice passaggio di un piede sotto il paraurti posteriore. 

 

Efficaci sinergie di gruppo

Dallo scorso anno Opel è entrata a far parte del Gruppo PSA ma le sinergie fra i due erano già in corso da tempo. Un esempio di questi scambi di tecnologie è rappresentato proprio da Grandland X che è costruita sulla piattaforma di Peugeot 3008, condividendo, quindi, con la francese, la trazione sul solo asse anteriore. È una scelta che non incrina assolutamente la sicurezza di marcia del Suv di Opel perché questo, analogamente a quanto accade per la 3008, è dotato del sistema IntelliGrip che assicura la migliore trazione in qualsiasi condizione di marcia. E’ il guidatore a scegliere tra cinque modalità di guida sulla base delle quali IntelliGrip (previsto come optional ma, secondo noi, fortemente raccomandato) regola la distribuzione della coppia fra le due ruote anteriori e ne consente, se necessario, anche lo slittamento. Con questa tecnologia “intelligente” Opel Grandland X dispone sempre della trazione ottimale, assicurando, allo stesso tempo, stabilità di marcia e maneggevolezza, indipendentemente dalla superficie a bassa aderenza sulla quale si sta viaggiando. 

 

 

Il piacere di una guida sicura

La sicurezza strutturale di Opel Grandland X è certificata dalle cinque stelle ottenute nei crash test di EuroNCAP e a questa si aggiungono le dotazioni hi-tech che si trovano tutte di serie sul livello di allestimento Ultimate, il più ricco: Avviso di pre-collisione con frenata autonoma di emergenza e rilevamento pedoni, dispositivo per la prevenzione dei colpi di sonno, assistente automatico al parcheggio, telecamera con visione a 360° e proiettori Adaptive Forward Lightning (AFL), una tecnologia modernissima che è un autentico vanto per la Casa di Rüsselsheim. Non manca inoltre l’Adaptive Cruise Control con funzione di stop. Infotainment e connettività hanno una valenza che va oltre alla connessione con il mondo esterno all’auto per influire positivamente anche sulla sicurezza di marcia: su Grandland X sono garantiti dal sistema Navi 5.0 Intellilink con uno schermo touch che può raggiungere una grandezza di 8 pollici ed è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Come su tutte le Opel è disponibile il servizio di connettività e assistenza personale OnStar, efficiente come il migliore dei concierge (arriva anche a prenotare una camera d’albergo) e capace di collegare fino a sette dispositivi, prezioso quindi per chi viaggia per lavoro. 

 

Propulsori: vince sempre il diesel 

Le dimensioni da Sport Utility di classe media, quasi compatto, fanno di Grandland X un’elegante e affidabile auto aziendale e chi ne è destinatario macina sicuramente parecchi chilometri l’anno e la scelta del motore cadrà quindi nella maggior parte dei casi su un diesel. Una volta che si è optato per il gasolio si aprono due scenari: puntare su un favorevole rapporto qualità prezzo (senza nulla togliere a comfort e prestazioni equilibrate) o salire al top. L’alternativa, quindi, è fra l’1.6 l Ecotec da 120 CV (nella versione di ingresso Advance costa 28mila euro) e il due litri Ecotec che eroga una potenza massima di 177 CV ed è sempre abbinato alla trasmissione automatica a otto rapporti (il prezzo di Grandland X sale, con il ricco equipaggiamento Ultimate, a 38.900 euro). Si tratta, come è facile intuire già dalla significativa differenza di prezzo, di vetture con peculiarità diverse fatte per rispondere a scelte aziendali differenti. In entrambi i casi, a parte, ovviamente, i cavalli che separano i due motori, comfort e piacere di guida sono analoghi, così come la silenziosità. L’allestimento Ultimate è offerto anche per Grandland X con il millesei. 

Registrati all'Area Riservata, avrai:

  • rivista AAM in abbonamento gratuito
  • ultime notizie via email
  • registrazione agli eventi in modo più semplice
  • consulenza fiscale gratuita

Registrati

Fisco: chiedi agli Esperti

Leggi le risposte degli esperti sui temi più rilevanti. E nell'area riservata puoi inviarci la tua domanda!

Fisco e Norme